Inter, Suning ricerca finanziamenti: distanza con BC Partners. Le ultime – FT

Articolo di
4 Febbraio 2021, 17:36
Logo Inter maglia 2020-2021. Immagine da Inter.it Logo Inter maglia 2020-2021. Immagine da Inter.it
Condividi questo articolo

L’Inter e Suning sono in emergenza economica. Secondo quanto rivelato dal Financial Times, il gruppo cinese è alla ricerca di 200 milioni di dollari in finanziamenti di emergenza. Le trattative con BC Partners non sono andate a buon fine. Di seguito tutti i dettagli

CRISI FINANZIARIASuning, gruppo cinese proprietario dell’Inter, si sta affrettando a raccogliere almeno 200 milioni di dollari in contanti di emergenza, dopo che le finanze della squadra di calcio italiana si sono deteriorate a causa della pandemia e della spesa pesante per alcuni calciatori. Suning sta cercando nuovi investimenti entro la fine dell’anno in risposta a una crisi finanziaria del club, secondo tre fonti vicine all’Inter.

COLLOQUI – Il club era stato in discussioni esclusive con il gruppo di private equity BC Partners nelle ultime settimane su un potenziale investimento, ma c’è distanza sulla valutazione del club. L’Inter continua a parlare con BC Partners e con altri potenziali investitori, inclusi fondi di debito in difficoltà come Ares Management e Fortress Investment Group di proprietà di SoftBank. Altre fonti che hanno monitorato la situazione includono il gruppo svedese di private equity EQT e Arctos con sede negli Stati Uniti. Tali colloqui vanno dalla discussione di un’acquisizione definitiva del club o dell’acquisto di una quota di minoranza, secondo diverse fonti vicine al club. Sempre secondo le stesse fonti, Suning valuta l’Inter più di 900 milioni di euro BC Partners non più di 750 milioni di euro.

PERDITE E DEBITI – La scorsa stagione l’Inter ha subito una perdita di 102 milioni di euro, principalmente a causa delle carenze di entrate causate dalla pandemia. Nel frattempo, Suning sta anche affrontando pressioni finanziarie dalla Cina che hanno reso difficile continuare a finanziare il club italiano, incluso un recente giro di vite da parte delle autorità cinesi sui deflussi di capitali esteri. Mentre la società con sede a Nanchino è riuscita a saldare 1,5 miliardi di dollari di debiti alla fine dell’anno scorso, gli obblighi rimanenti sono altissimi. Il gruppo ha ulteriori 1,2 miliardi di dollari in obbligazioni in scadenza quest’anno.

Fonte: ft.com



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.