Mondo Inter

Timossi: “Conte? Non erano queste premesse Inter! Ora coperta corta?”

Timossi parla in vista di Brescia-Inter, sfida che mette Balotelli di fronte al suo passato. Il giornalista del “Corriere della Sera”, ospite negli studi di “Sky Sport 24”, critica Conte per le frasi post Parma e smonta la teoria della coperta corta. Di seguito le sue dichiarazioni

IMMATURO Giampiero Timossi parla di Mario Balotelli, che stasera sfida l’Inter da ex: «Balotelli l’ho incontrato diverse volte, questa popolarità la vive da tanti anni ma mi sembra che il suo atteggiamento sia maturato poco. Ricordo il primo incontro, lo sentimmo arrivare per alcuni gesti poco educati. Lo rividi ai Mondiali in Brasile ed era sempre lo stesso. La popolarità immagino sia difficile da gestire, però ora sono passati molti anni. Tante persone importanti gli hanno dato fiducia e non sempre è riuscito a ripagare. Vero che un calciatore così giovane deve essere consigliato bene, non so se in tutti questi anni sia stato consigliato bene».

DIFESA – Timossi parla anche della difesa nerazzurra, in particolare di Diego Godin: «Credo che Milan Skriniar sia un difensore straordinario. Non ha solo i numeri Antonio Conte, ma anche giocatori di qualità. I problemi di Godin? Non è che l’ho voluto io, lo ha voluto l’Inter. L’anno scorso andai a Madrid per AtleticoJuventus e mi ricordo che dissi che era ancora un giocatore valido. E’ però un pretoriano da area di rigore, quindi quando bisogna ripartire non ne ha più. Comunque è stato un colpo voluto e appoggiato da Conte.

COMPITI DIVERSI – Il giornalista spiega poi le differenze tra Inter e Juventus: «Non si può dire che l’Inter abbia la coperta corta, perché la Juventus gioca un campionato in una situazione differente. Otto scudetti, due finali di Champions e incassi diversi. Credo che Conte debba ricordare quanto accadde quando arrivò alla Juventus, è l’uomo che deve colmare le differenze. L’Inter ha il compito di fermare l’egemonia della Juventus, i bianconeri quello di vincere non solo il campionato ma anche la Champions».

FUORI LUOGO – Infine, Timossi smonta lo sfogo post Parma di Conte: «Non se n’è accorto prima della coperta corta? Perché dopo così poche partite arriva l’esigenza di dire “io ho la coperta corta”? Non erano queste le premesse. L’Inter è riuscita a centrare tutti gli obiettivi di mercato, nemmeno la Juventus ci è riuscita. In attacco tra Inter e Juventus non c’è partita. L’Inter ha perso Alexis Sanchez, dall’altra parte il ritorno di Douglas Costa è cosa fatta. La Juventus può permettersi di lasciare fuori Mario Mandzukic».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.