Focus

MERCATO STORY #7 – Bonaventura, dall’Inter al Milan! “Colpa” di Guarin

Settimo episodio della rubrica di Inter-News.it dedicata alle trattative di mercato, finalizzate o saltate, che più hanno tenuto i sostenitori nerazzurri col fiato sospeso nella recente storia del club. È la volta di Bonaventura, “passato” dall’Inter al Milan nell’arco di neanche 24 ore nel 2014

REGALO LAST MINUTE

VENDERE PER COMPRAREGiacomo Bonaventura è il protagonista di un incredibile intreccio di mercato datato ultimo giorno di campagna acquisti estiva 2014. Il centrocampista dell’Atalanta è il rinforzo scelto da Walter Mazzarri e dal Direttore Sportivo Piero Ausilio per concludere un mercato fatto di poche operazioni a basso costo. Il tecnico di San Vincenzo è pronto ad accogliere “Jack” per utilizzarlo come incursore dietro a una prima punta oppure come mezzala del 3-5-2. L’intesa con il giocatore è raggiunta. Mancano due cose, l’accordo totale con il club bergamasco e uno slot in rosa. Sì, perché l’Inter per far posto a Bonaventura deve cedere Fredy Guarin. Fuori uno, dentro l’altro. Mateo Kovacic ed Hernanes sono le mezzali titolari, Pablo Daniel Osvaldo l’alternativa a Rodrigo Palacio e Mauro Icardi. Guarin, invece, è di troppo.

SLIDING DOORS A MILANO

TUTTO IN UN SOLO GIORNO – Bonaventura in, Guarin out. Questa è la scelta dell’Inter, che deve far quadrare tutti gli incastri nelle ultime ore di mercato. Si arriva al giorno della chiusura della finestra estiva e Bonaventura raggiunge Milano pronto ad apporre la sua firma per diventare un giocatore nerazzurro. La dirigenza interista, nel frattempo, è in trattativa avviata con il Valencia per la cessione di Guarin. Dall’altra parte del Naviglio il Milan ufficializza di fatto l’ex nerazzurro Jonathan Ludovic Biabiany dal Parma con tanto di foto di rito. L’operazione, che comprende l’inserimento di Cristian Zaccardo come contropartita, salta proprio quando sembra ormai ampiamente conclusa. Poche settimane più tardi, il DS dei ducali Pietro Leonardi svelerà che al francese è stata riscontrata un’aritmia cardiaca. Il problema al cuore terrà Biabiany lontano dai campi per tutto il resto della stagione, al termine della quale farà ritorno all’Inter da svincolato dopo la rescissione del contratto con il Parma. Contemporaneamente al brusco stop dell’affare Biabiany-Milan, in casa Inter salta la cessione di Guarin al Valencia. Il colombiano sarebbe dovuto partire per la Spagna in prestito con diritto di riscatto, ma le due società non trovano l’accordo sulle cifre. A quel punto Ausilio comunica al Direttore Generale dell’Atalanta Pierpaolo Marino che l’Inter si tira fuori per Bonaventura. Questione di ore, forse di minuti, ed ecco che nasce la trattativa con il Milan. Bonaventura viene ceduto ai rossoneri a titolo definitivo per una cifra intorno ai 7 milioni di euro.

CAMPAGNA ACQUISTI ESTIVA AL RISPARMIO CHIUSA SENZA BOTTI

L’ALBA DI UNA STAGIONE MALEDETTA – Bonaventura firma con il Milan, Guarin resta all’Inter che lo reintegra nel progetto. Si conclude così un mercato costituito da pochi innesti, tutti al risparmio. Dodô dalla Roma, Osvaldo dal Southampton, Nemanja Vidic a parametro zero, Yann M’Vila dal Rubin Kazan, Gary Medel dal Cardiff. Il piano di rafforzamento di una squadra arrivata quinta nella stagione precedente si rivela fallimentare. Mazzarri verrà esonerato a novembre, con Roberto Mancini che ne prenderà il posto imponendo una netta rivoluzione tecnica. E per Bonaventura sfuma così il passaggio all’Inter, proprio a causa delle problematiche occorse nel mercato estivo del 2014.

MERCATO STORY – GLI EPISODI PRECEDENTI

#1 David Suazo
#2 Mohamed Salah
#3 Javier Mascherano
#4 Frank Lampard
#5 Radja Nainggolan
#6 McDonald Mariga

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh