Moviola

Moviola Milan-Inter: Colombo la perde all’8′, Calabria da censura

Milan-Inter ha avuto Colombo come arbitro della partita: questa la moviola dell’incontro valido per la trentatreesima giornata di Serie A 2023-2024 e finito 1-2. Di seguito la valutazione del fischietto della sezione di Como, dei suoi assistenti e degli addetti al VAR.

MOVIOLA MILAN-INTER, PRIMO TEMPOAndrea Colombo, alla sua prima stracittadina, sbaglia clamorosamente l’impostazione: non ferma sul nascere il nervosismo e poi porta alla rissa finale. Il primo momento è all’8′: fallo netto di Theo Hernandez su Nicolò Barella, il difensore del Milan prova a rialzare l’avversario millantando non si sa cosa. Ne nasce una discussione e l’arbitro non mette mano al cartellino, che ci stava sia per Theo Hernandez sia per Henrikh Mkhitaryan. In linea Marcus Thuram sul lancio di Alessandro Bastoni dal quale nasce l’azione del corner dello 0-1. Il primo giallo è dell’Inter, per Barella che si “vendica” dritto su Theo Hernandez. Poi pure Lautaro Martinez, alza la gamba per cercare il pallone ma Fikayo Tomori abbassa la testa. Timido rigore chiesto da Davide Calabria al 40′, ma va lui addosso a Bastoni anziché il contrario. Nel minuto di recupero clamoroso fallo di Tomori su Federico Dimarco lanciato verso l’area, anche da giallo: fa proseguire, mah.

Moviola Milan-Inter: per l’arbitro Colombo voto 4,5

MOVIOLA MILAN-INTER, SECONDO TEMPO – Regolare la partenza di Thuram al momento dell’inizio dell’azione che porta allo 0-2. Così come quella di Rafael Leao sullo scambio e poi arriva il gol di Tomori. Simone Inzaghi sbraita all’88’ chiedendo il cambio per far entrare Stefan de Vrij ed è inevitabilmente ammonito. Al 90′ Matteo Gabbia dritto su Lautaro Martinez: giallo e gli va bene, poi il Toro fa ammonire pure Tomori. La rissa scoppia al 93′, per l’ennesimo vergognoso eccesso di Theo Hernandez che va addosso a Davide Frattesi dopo un fallo di Rafael Leao. Si fa giustizia per tutti Denzel Dumfries, rosso (diretto) a lui e al francese. Poi lo scandalo è Calabria, che al 97′ prima dell’ultimo angolo rifila un pugno a Frattesi a gioco fermo. Un gesto vigliacco e indegno, che definisce a pieno il clima voluto dal Milan e lo fa finire in nove. Col recupero allungato da cinque a otto minuti in maniera discutibile.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\\\\\\\\\\\\\\\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.