Focus

Con la Roma torna l’attacco temuto: la gara di Dzeko e Lautaro Martinez

Inter-Roma ha visto come titolari in attacco Dzeko e Lautaro Martinez. E i due hanno disputato una buona prova, entrando attivamente in coppia nella prima rete.

COPPIA SCELTA – Oltre a Dimarco a sinistra, la scelta forte di Inzaghi per Inter-Roma è stata sicuramente quella sulla coppia d’attacco. Dzeko e Lautaro Martinez in stagione hanno dimostrato più di un problema a convivere. A più riprese, ma specialmente nel 2022. Dopo tre partite con Correa titolare però Inzaghi ha scelto di puntare di nuovo su di loro. Probabilmente una questione di gestione: il bosniaco aveva riposato nella vittoria col Milan, mentre l’argentino veniva da tre reti consecutive. Per quanto la risposta sul campo non sia stata straordinaria, possiamo dire che anche in questo Inzaghi ha avuto ragione.

PRESENZA OFFENSIVA – Dzeko e Lautaro hanno giocato la miglior gara di coppia da Inter-Salernitana. Bastava poco, va detto. Lo stesso, parliamo della seconda miglior prestazione di tutto il 2022. Il migliore è stato sicuramente l’argentino, segnalato come giocatore chiave dal report della Lega Serie A (QUI a pagina 15). Ecco la mappa dei suoi tocchi da Whoscored:

Sono 30, con 17 passaggi. Il Toro è stato bravo ad abbassarsi per fare da riferimento offensivo e cercare scambi corti. Una cosa che non sempre gli viene, ma quando accade fa la differenza per il gioco. Da sottolineare, oltre alla rete del 3-0, la presenza in area: con 4 tiri è il migliore della gara. Meno presente Dzeko. Ecco la mappa dei suoi tocchi sempre da Whoscored:

I tocchi sono 20, con 15 passaggi. E nessun tiro. Il bosniaco si è visto meno, ma è stato abile a impegnare la linea difensiva della Roma tagliando spesso verso l’area. Ma il contributo di coppia è arrivato forte e chiaro sul gol dell’1-0.

GIOCATA DI COPPIA – Dzeko e Lautaro infatti hanno lavorato insieme per produrre la rete che ha sbloccato la partita. Una cosa che si è vista davvero troppo poco in tutta la stagione, che invece per l’argentino era la norma con Lukaku. In uscita dalla difesa, ancora a centrocampo, il numero 10 cerca una sponda di prima sul bosniaco. Un tocco a memoria, che trova effettivamente il numero 9. Che spalle alla porta si preoccupa di ripulire la palla e rigiocarla indietro, su Calhanoglu. Due tocchi, fondamentali per aprire la difesa avversaria. Avanti così.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh