Coronavirus

Coronavirus, Italia e quarantena: +321, 3/4 in Lombardia. Conte, nuova era

Coronavirus, Italia e quarantena – 3 giugno: i dati di oggi (qui il bollettino) evidenziano una fase dell’epidemia ormai statica. Lievi discese e rialzi, dipendenti anche dal numero di tamponi processati e soprattutto confinati alla Lombardia. La conferenza stampa odierna di Giuseppe Conte sottolinea tre punti essenziali per il prossimo futuro

Coronavirus, Italia e quarantena: Lombardia ancora in primo piano

Il Covid-19, nonostante le grandi riaperture delle ultime settimane, resta in una fase piuttosto stazionaria. Sono 321 in più i nuovi positivi rilevati nelle ultime 24 ore, concentrati soprattutto in Lombardia (addirittura il 75%). La situazione appare sempre migliore, invece, nelle altre zone: zero vittime in 11 regioni. I decessi nelle ultime 24 ore  sono, invece, sotto la soglia di 100: sono 71.

Coronavirus: Conte chiarisce, ecco i tre punti essenziali

L’ultima conferenza stampa di Giuseppe Conte ha chiarito diversi punti importanti per il futuro che ci apprestiamo a vivere. Dopo la fase acuta dell’emergenza Coronavirus, sottolinea il Premier, la politica deve lavorare a un nuovo inizio. La riforma fiscale sarebbe un passo in avanti fondamentale per tutti i cittadini: “Ci metteremo nelle condizioni di far pagare tutti e meno”, sottolinea il Premier. Allo stesso tempo, Conte avverte gli altri Paesi: no a chiusure ulteriori e discriminazioni verso l’Italia. Infine, un dato essenziale per studenti e famiglie: a settembre si tornerà a scuola in presenza.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.