Primo Piano

Serie A, Governo cambia idea sul calcio? Possibile svolta su allenamenti

La Serie A spera che, da qui a lunedì, la situazione per gli allenamenti dei calciatori cambi. Secondo quanto riporta Michele Criscitiello, nel corso di “Sportitalia Mercato”, stasera c’è stata un’apertura del Governo. Questo seguirebbe le notizie a favore della ripresa del campionato circolate in giornata (vedi articolo).

CAMBIO DI DATE? – Tutto il mondo del calcio, Serie A in primis, al momento deve stare fermo almeno sino al 18 maggio. Niente allenamenti, coi calciatori che da lunedì sarebbero costretti ad andare in posti all’aperto con tutti i rischi del caso. Una scelta del Governo che ha fatto discutere per tutta la settimana, ma che ora sembra poter cambiare. Ecco cosa annuncia Michele Criscitiello in diretta su Sportitalia: «Ovviamente in attesa di conferme o di smentite, ma ci sarebbe stata in tarda serata un’apertura del Governo nei confronti di Lega Serie A, FIGC e mondo del calcio a far partire gli allenamenti individuali nei centri sportivi dei club. Sarebbe una marcia indietro importantissima, ma allo stesso tempo significa che i giocatori potrebbero tornare ad allenarsi nei centri sportivi. Quel 4-18 maggio di vacatio potrebbe essere utilizzato per rimettere in moto la macchina, e non sarebbe assolutamente una brutta notizia. Questa è la notizia che abbiamo verificato, potrebbe essere un’apertura molto importante per dialogare».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.