MatchPrimo Piano

Inter-Real Madrid: Conte pronto a calare gli assi, dubbio sulla trequarti

Inter-Real Madrid si avvicina e Antonio Conte prepara l’undici da schierare mercoledì sera, ore 21, a San Siro. La situazione del gruppo B di Champions League impone pochi calcoli e tanta voglia di vincere. Dopo Inter-Torino, ai microfoni di “Sky Sport”, lo stesso Conte aveva rivendicato l’equilibrio come pilastro ideologico della sua formazione

CERTEZZE – Inter-Real Madrid profuma di dentro o fuori per la formazione nerazzurra, ma anche per i blancos, che hanno bisogno di agganciare la vetta del girone B e mettere in cassaforte la qualificazione. La partita contro il Torino ha rispolverato antiche ovvietà, ma anche nuove suggestioni per il tecnico Antonio Conte. In difesa, è praticamente certa la titolarità di Milan Skriniar, Stefan de Vrij e Alessandro Bastoni. A centrocampo, l’allenatore nerazzurro ha qualche dubbio in più. Arturo Vidal e Nicolò Barella sono le uniche certezze, ma sul terzo posto da centrocampista bisogna ancora diradare le nubi, come pure sugli esterni.

RISORSE – Achraf Hakimi arriva da un filotto di prestazioni non entusiasmanti, ma in una partita d’attacco, come dovrà essere Inter-Real Madrid, diventa difficile rinunciare al marocchino. Dall’altra parte, Ashley Young è parso molto in difficoltà domenica pomeriggio. Probabile opportunità per Ivan Perisic, dunque, dopo la grande prestazione dell’andata. La coppia d’attacco non può essere in discussione: Romelu Lukaku (assente a Valdebebas) e Lautaro Martinez.

SUGGESTIONI – Il vero dubbio, come sottolineato qualche riga fa, riguarda la trequarti. E dunque il modo in cui Conte deciderà di approcciare Inter-Real Madrid. L’assenza di Marcelo Brozovic costringe il tecnico nerazzurro a rimodulare il proprio centrocampo. Roberto Gagliardini non ha entusiasmato contro i granata di Marco Giampaolo, ma sarebbe davvero sorprendente se Conte dovesse lanciare Radja Nainggolan dal primo minuto. Stefano Sensi è tornato in gruppo da poco, ma difficilmente l’allenatore si assumerà un rischio del genere. Ecco perché non è da escludere quell’assetto offensivo che ha caratterizzato i momenti migliori dell’Inter, finora: Alexis Sanchez dietro le due punte. Una mossa molto azzardata, anche perché ‘brucerebbe’ un prezioso cambio in corso d’opera. Ma l’Inter ha estremo bisogno di una vittoria. È bene non sottovalutare possibili sorprese nell’undici iniziale.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh