Primo Piano

Inter, i costi aumentano per Hakimi e Lukaku: i dettagli. Multa per la Florida Cup

L’Inter dettaglia il rapporto tra costi e ricavi del terzo trimestre del 2021, caratterizzato in particolare dalla cessione di Hakimi e Lukaku. Ai due si è poi aggiunto Eriksen, che stravolge i conti della società nerazzurra a causa della rescissione avvenuta a dicembre. Confermata anche la multa legata alla Florida Cup

RICAVI – Nel documento ufficiale in cui viene annunciato il lancio del nuovo bond (vedi articolo) sono presenti interessanti dettagli sulla situazione finanziaria nerazzurra. Alcuni noti e altri meno. Infatti, tra le altre cose, l’Inter comunica che nel terzo trimestre del 2021 (luglio-settembre) i ricavi totali sono diminuiti di 48,3 milioni di euro (40,4%). Passando dai 119,5 del 2020 ai 71,2 milioni nello stesso periodo dell’anno appena chiuso. I motivi sono legati all’impatto della pandemia COVID-19, come ampiamente prevedibile. In particolare, per la modifica del calendario post-lockdown che ha permesso di giocare più partite un anno fa. L’unico aspetto positivo sono i 6 milioni di ricavi da stadio rispetto al periodo a porte chiuse. Nonostante la riduzione della capienza al 50%.

Inter, ricavi in diminuzione ma costi in aumento


COSTI – Inoltre, i costi operativi sono aumentati di 18,9 milioni (17,1%). Passando da 110,5 a 129,3. Ciò a causa sia dei costi diretti (commissioni agli agenti e contributi di solidarietà FIFA) dovuti alle cessioni di Achraf Hakimi (Paris Saint-Germain) e Romelu Lukaku (Chelsea) sia alla svalutazione di Christian Eriksen dopo la rescissione consensuale del contratto. In particolare questa. Solo la svalutazione di Eriksen, infatti, genera 15.3 milioni di perdita. A questi vanno aggiunti anche l’organizzazione della gare casalinghe a San Siro e soprattutto la penale pagata per l’annullamento della tournée estiva Florida Cup 2021, disertata causa COVID-19. L’Inter specifica che i costi operativi sono stati parzialmente tamponati con il tesseramento di calciatori che permettono di ammortizzare meglio le spese rispetto a chi è andato via. Non solo gli eredi di Hakimi e Lukaku (Denzel Dumfries e Edin Dzeko, ndr), ovvio.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh