Mondo Inter

Marino: “Dzeko-Lukaku all’Inter? Presi da alternativi! Icardi, fatte minacce”

Pierpaolo Marino è stato ospite dell’ultima puntata stagionale di “Calcio & Mercato” su Rai Sport +. L’ex dirigente di Napoli e Udinese ha commentato la situazione relativa a Mauro Icardi, vedendolo lontano dall’Inter, ma non crede che possa essere sostituito sia da Edin Dzeko sia da Romelu Lukaku.

SOLO UNO – Per Pierpaolo Marino l’arrivo di Antonio Conte cambierà il volto nerazzurro: «Calcio moderno, gli allenatori sono dei manager: vanno dove li pagano di più e dove trovano un progetto adatto. D’altronde se la Juventus dovesse prendere Maurizio Sarri cosa direbbero i tifosi del Napoli? Io penso che bisogna entrare nell’ottica di considerare che, una volta che un professionista è libero, non bisogna pensare al tifo. Indubbiamente è un’Inter rifondata, non credo che Edin Dzeko e Romelu Lukaku siano stati presi per giocare insieme ma credo che siano alternativi fra di loro. 3-5-2? No, assolutamente, io vedo un 3-4-3 con Dzeko che sarà alternativo a Lukaku».

ORMAI OUT – Marino poi dà per certo l’addio di Mauro Icardi: «Partiamo da un concetto, che Wanda Nara fa delle minacce. Non sono richieste quelle lì, perché quando dice che vuole restare all’Inter in una situazione dove il giocatore è in un contesto ostile, e ha creato lui la situazione, la dice per mettere Juventus e Inter sotto pressione per eventuale offerte, perché il contratto è in scadenza fra due anni. Sgombriamo il campo dall’ipotesi che Icardi possa rimanere senza rinnovare il contratto, perché questo è impossibile, detto ciò Icardi in Italia può andare solo alla Juventus perché la Roma ha un tetto di ingaggio e dovrebbe dimezzarselo. Sicuramente la Roma non fa a pagare i diciotto-diciannove milioni di euro lordi che servirebbero per Icardi, perché non può pagarli nel suo budget e non perché la Roma non è una grande squadra. Icardi in Italia può andare solo alla Juventus, ha molto più mercato all’estero dove però l’Inter dovrà mitigare le sue pretese, perché o per colpa di Icardi o di Wanda Nara si è svalutato e di questo va preso atto. Forse uno scambio sarebbe la situazione più semplice, e dato che c’è anche Lautaro Martinez vedrei più uno alla Dzeko. Lo scambio si fa solo se hanno convenienze tutte e due, poi è difficile da completare con due squadre rivali da secoli, altrimenti una vendita secca può essere solo in Spagna all’Atlético Madrid».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button