Giornata della Memoria, il pensiero dell’Inter nel nome di Arpad Weisz

Articolo di
27 Gennaio 2020, 13:26
Logo Maglia Inter 2019-20
Condividi questo articolo

Oggi è la Giornata della Memoria, l’Inter si unisce al ricordo delle vittime dell’Olocausto ricordando un grande interista vittima della follia nazista

Oggi è la giornata della memoria, il giorno in cui in tutto il Mondo si ricordano le vittime dell’Olocausto voluto e attuato dai nazisti durante la seconda guerra mondiale. L’Inter si unisce al ricordo citando la figura di Arpad Weisz, ebreo ungherese giocatore dell’Inter nel 1925/26, poi allenatore dal 1926 al 1931 e poi poi dal 1932 al 1934, con la vittoria dello scudetto nel 1929/30. Weisz, vincitore di altri due scudetti come allenatore del Bologna, durante la guerra fu deportato in quanto ebreo nel campo di concentramento di Auschwitz in cui trovò la morte in una camera a gas il 31 gennaio del 1944. Il ricordo dell’Inter per la Giornata della Memoria va quindi, oltre che a tutte le vittime innocenti della follia nazista, anche a un grande uomo di sport che onorò i suoi colori.

MILANO – Nella Giornata della Memoria l’Inter ricorda tutte le vittime dell’Olocausto, gli uomini, le donne e i bambini che hanno perso la vita a causa della follia nazista. Tra questi, Arpad Weisz, allenatore simbolo degli anni Trenta, nato a Solt, il 16 aprile 1896, precursore, studioso di tattica e innamorato del pallone che intuì la forza e il genio di Meazza e vinse nel ’29/30 il primo scudetto a girone unico.

L’Inter onora la memoria di Arpad Weisz, costretto a scappare a causa dell’emanazione delle leggi razziali e a percorrere con la sua famiglia l’ultimo viaggio verso Auschwitz e di tutti coloro che hanno perso la vita nella Shoah.

fonte: inter.it


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE