Bucchioni: “Dybala-Icardi? Juventus farebbe fortuna Inter! Un altro colpo”

Articolo di
10 agosto 2019, 18:17
Enzo Bucchioni

Enzo Bucchioni, parlando del calciomercato dell’Inter, ha spiegato come a suo avviso lo scambio con la Juventus riguardante Paulo Dybala e Mauro Icardi avrebbe vantaggi quasi esclusivamente per i nerazzurri. Questo il suo intervento nel corso di “Microfono Aperto” su “Radio Sportiva”.

RINCORSAEnzo Bucchioni analizza le spese fatte sin qui: «L’Inter sta spendendo molto di più. ma è anche inevitabile. Ci sono delle cose che sono più clamorose ed eclatanti, Romelu Lukaku è il giocatore che ha pagato di più nella sua storia. Ci sono da recuperare otto anni di strapotere della Juventus, dove una grande società è stata gestita benissimo e le altre non sono state brave a replicare. Ora è il momento di replicare, lo dico anche nell’interesse di una Serie A che ha perso appeal, che dopo otto anni di dominio della Juventus non se ne può più. C’è grande attenzione ai competitor, non solo all’Inter ma anche al Napoli, nella speranza che costruiscano squadre più competitive per andare a contrastare lo strapotere della Juventus».

IL MERCATO – Bucchioni entra nello specifico della rivalità fra nerazzurri e bianconeri: «Giuseppe Marotta ha fatto un gol su questa vicenda di Lukaku, alla fine ha vinto lui sul tentativo di Fabio Paratici di andare a prendere il giocatore belga. Faresti la fortuna dell’Inter se andassi a offrire Paulo Dybala per Mauro Icardi: libereresti l’Inter di Icardi e andresti a offrire Dybala che è un giocatore di qualità. Un centrocampista? Credo che arriverà, sarà il completamento del lavoro che sta facendo Marotta. Si riparla di Ivan Rakitic del Barcellona, io credo che appena sistemata la scottante vicenda Icardi, col mercato che chiude il 2 settembre, penso che l’Inter farà anche questo colpo per completare un centrocampo che ha bisogno di mettere un altro giocatore di qualità, per avere anche delle alternative».

IL CAMBIO – Bucchioni completa la sua analisi sull’Inter a livello tattico: «Io credo che la vera rivoluzione dipenda dall’atteggiamento. Giocatori come Nicolò Barella e Marcelo Brozovic cambiano mentalità con Antonio Conte: ho visto dei progressi enormi nelle prime amichevoli verso un calcio aggressivo e dinamico, sempre molto concentrato e con movimenti senza palla che Conte ha sempre imposto alle sue squadre. Non focalizziamoci sul 3-5-2, non mi meraviglierei di vedere giocare l’Inter col 3-4-3».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE