Pagelle

Udinese-Inter, le pagelle: Handanovic bene, Perisic 7.5! Dzeko e Correa 5

Udinese-Inter è terminata 1-2. Il solito Perisic apre le marcature e porta a termine una prestazione di altissimo livello. Inzaghi prepara bene la partita, ma in attacco Dzeko prima e Correa poi non gli danno una mano. Positivo il rientro di Handanovic tra i pali. Di seguito le pagelle di Udinese-Inter in Serie A

SAMIR HANDANOVIC 6.5 – Il mal di schiena bolognese sembra solo un lontano ricordo. Para ma ancor di più imposta l’azione da dietro, con calma e salute. Bella risposta sulla punizione di Deulofeu, peccato arrivi lo stesso il gol di Pussetto.

Udinese-Inter, le pagelle dei difensori

MILAN SKRINIAR 5.5 – L’unica colpa della sua partita è causare la punizione da cui nasce l’1-2 dell’Udinese. Ed è una macchia che condiziona il finale di partita. Per il resto, solita prestazione carica di agonismo ma meno brillante del solito.

STEFAN DE VRIJ 6 – Senza l’infortunato Beto è tutto più facile per il centrale olandese, poi dopo nemmeno mezz’ora esce anche Success. Abbastanza sicuro, senza assumersi particolari rischi. Vista l’assenza di Bastoni, è necessario torni ai suoi livelli.

FEDERICO DIMARCO 6.5 – C’è il suo piede mancino in ogni azione pericolosa dell’Inter da fermo. Più che sostituire Bastoni, rimpiazza alla perfezione Calhanoglu. Anche per come avanza palla al piede e si inserisce in zona trequarti. In occasione dell’1-2, dopo la respinta di Handanovic, entra in porta prima del pallone, mostrandosi poco reattivo in marcatura. Esce – di nuovo – stremato. Mezzo voto in più per l’assist da corner per Perisic.

– Dal 77′ DANILO D’AMBROSIO 6 – Il cambio è ormai annunciato. Sia per difendere il vantaggio minimo sia soprattutto perché Dimarco ha autonomia limitata. Fa il suo fino al triplice fischio.

Udinese-Inter, le pagelle dei centrocampisti

MATTEO DARMIAN 6 – Inizia in maniera subito propositiva. Prestazione attenta e puntuale in entrambe le fasi di gioco, pur non riuscendo a essere straripante come Dumfries. Rischia un po’ intervenendo su Pussetto in area di rigore. Poi è in ritardo in marcatura nell’azione del gol bianconero. Piccole sbavature, garanzia indubbia.

NICOLÒ BARELLA 6 – Si riscatta dopo la brutta prova di Bologna. Cala vistosamente nell’ultimo quarto di gara. E forse l’infortunio non è casuale.

– Dal 90′ MATIAS VECINO 5.5 – Passerella finale imprevista per l’uruguayano, che entra al posto di Gosens. E riesce a farsi ammonire alla prima azione.

MARCELO BROZOVIC 6.5 – Prestazione “alla Brozovic”. Niente di epico, ma è ordinato abbastanza e sa quando cambiare ritmo.

ROBERTO GAGLIARDINI 6 – Titolare al posto di Calhanoglu perché Vidal non è al 100%, prova a entrare nel vivo del gioco senza strafare. Esce dopo aver fatto il compitino in maniera sufficiente.

– Dal 74′ ARTURO VIDAL 6 – Va in gol partendo da posizione di fuorigioco e bisogna capire se ha una piccolissima percentuale di colpa, visto la decisa accelerata prima dell’assist frettoloso di Correa. In mezzo al campo genera più caos che altro ma almeno non fa mancare la sua presenza. Autonomia limitata ma spesso utile.

IVAN PERISIC 7.5 – Sblocca la partita con un altro colpo di testa vincente da calcio d’angolo. Ed è devastante quando parte palla al piede sulla fascia sinistra. Inzaghi lo sostituisce prima del 90′ ma a causa dell’infortunio di Barella non può uscire. Indispensabile. Il migliore.

Udinese-Inter, le pagelle degli attaccanti

EDIN DZEKO 5 – Gli highlights della sua partita si riassumono nella moviola al VAR del fallo che porta al rigore. Sbaglia qualsiasi conclusione, sprecando la palla del 3-0 che avrebbe chiuso anzitempo la partita. Poco lucido.

– Dal 74′ ALEXIS SANCHEZ 6 – Sicuramente non entra perché Inzaghi si aspetta che faccia gol. E ovviamente il cileno fa tutto ciò che gli riesce senza curarsi troppo del ruolo cucitogli addosso. Prova ad andare su tutti i palloni, non sempre con precisione.

LAUTARO MARTINEZ 6.5 – Un po’ meglio di Dzeko, non abbastanza per strappare la sufficienza piena. Soprattutto perché sbaglia un altro rigore, calciandolo sul palo. Solo il fattore C (colpo fortuito di Silvestri, ndr) permette di non annullare il gol sulla ribattuta. E alla fine è il gol da tre punti, quindi bisogna dargli merito nella vittoria.

– Dal 74′ JOAQUIN CORREA 5 – Con il suo filtrante annulla l’esultanza di Vidal dopo il 3-1. Errore tecnicamente grave, soprattutto per un calciatore del suo livello e ruolo. Leggerezza inspiegabile.

Il voto all’allenatore dell’Inter

SIMONE INZAGHI 6.5 – L’emergenza in tutti i reparti viene gestita con le certezze. In campo i migliori a sostituzione dei ruoli scoperti. Bene Handanovic tra i pali, Dimarco in sostituzione della coppia Bastoni-Calhanoglu, Darmian e perfino Gagliardini. Temporeggia troppo per i cambi, ma forse è comprensibile a giudicare dalla panchina a disposizione. Tre punti che fanno respirare un po’ dopo la vittoria del Milan contro la Fiorentina. Ora l’obiettivo è mettere pressione ai rossoneri tornando (momentaneamente) in vetta…

I voti degli avversari: l’Udinese di Gabriele Cioffi

UDINESE 5.5: Silvestri 6; Rodrigo Becao 5.5, Pablo Marì 5, N. Perez 5.5; N. Molina 5.5 (dal 73′ Soppy 5), Arslan 5 (dal 46′ Samardzic 6.5), Walace 5, Pereyra 6 (dall’80’ Jajalo SV), Udogie 6; Success 5.5 (dal 27′ Pussetto 7), Deulofeu 6.5. All. Cioffi 6

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh