Interviste

Skriniar: «Juventus? Guardiamo solo allo Sheriff! Decisiva per l’Inter»

Skriniar, protagonista in conferenza stampa con Inzaghi (vedi articolo), ha presentato Inter-Sheriff anche a Marco Barzaghi per Sport Mediaset. Il difensore esclude di dover pensare già alla Juventus, con cui si giocherà domenica.

MOMENTO CHIAVE – Un punto per l’Inter e sei per lo Sheriff dopo due giornate del Gruppo D di Champions League. Basta questo a segnalare il valore della partita, ma Milan Skriniar aggiunge: «È una partita decisiva, importantissima per noi questa che ci aspetta. In Champions League sono tutte importanti, ma in questa ci si gioca la vita. Quali problemi in Europa? Non lo so, perché anche in Champions League facciamo buone prestazioni. Non stiamo giocando male, abbiamo creato tanto in queste due partite e per sfortuna non siamo riusciti a segnare. Se iniziamo bene possiamo andare avanti. Lo Sheriff? Sicuramente è una sorpresa per tutti, però si vede che hanno qualità. In Champions League ci sono solo squadre con qualità, dobbiamo stare attenti ma se vogliamo rimanere in coppa dobbiamo vincere».

CAMBIARE ROTTA – Contro la Lazio si è parlato tanto del non aver chiuso la gara. Skriniar ribadisce il concetto con i precedenti visti in coppa: «Dobbiamo fare gol, dobbiamo essere più cattivi nei momenti decisivi. In Champions League è così: fai le tue occasioni e la squadra avversaria, come successo col Real Madrid, arriva e fa gol. Sicuramente dobbiamo essere più cattivi nella metà campo avversaria. L’anno scorso mi ricordo che più o meno in questo periodo stavamo prendendo tanti gol, poi ci siamo ripresi. Era importante per tutta la squadra non subire gol, segnare e vincere le partite: penso che possiamo farlo anche quest’anno, il prima possibile ci riusciamo meglio è. Settimana decisiva fra Champions League e Juventus? Sì, ma per noi è decisiva questa con lo Sheriff ed è l’unica a cui guardiamo».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button