Focus

In casa Inter non parla nessuno, quindi col Parma toccherà a Inzaghi

Oggi è il giorno di Parma-Inter. Anche se altri eventi hanno preso le copertine. E di questi sarà costretto a parlare Inzaghi.

SILENZIO ASSORDANTE – La settimana dell’Inter è continuata nel silenzio. Della società ovviamente, perché l’ambiente è andato a fuoco. Nessuno ha commentato il caso Lukaku, che contiene anche l’operazione di cessione dello stesso. Almeno ufficialmente, perché di voci ne filtrano mille. Che non è proprio la stessa cosa. Oggi però si gioca Parma-Inter. Un’occasione in cui è impossibile evitare le domande. Quindi i riflettori finiscono su chi sta in prima fila. Che è anche l’ultimo arrivato. Parliamo di Simone Inzaghi.

TECNICO SOTTO I RIFLETTORI – Il tecnico non ha alcuna responsabilità in quello che sta succedendo. Arrivato all’Inter col coraggio di raccogliere l’eredità di Conte si trova in mezzo a un ambiente che si sgretola. Proprietà non assente, proprio attivamente presente in negativo, società in lotta per tutto, tifosi in ebollizione, squadra forse in smantellamento. Resta lui in prima fila, il più facile da reperire, a dover fare da parafulmine. Il tema principale di Parma-Inter sarà Lukaku. E sarà il tecnico, che lo ha allenato per circa tre settimane, a dover spiegare una situazione in cui nulla è dipeso da lui. Qualcuno avrà il buon gusto di sostenerlo in pubblico?

 

 

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button