Inter-Milan 1-2, Ibrahimovic decide il derby. Tolto un rigore a Lukaku

Articolo di
17 Ottobre 2020, 19:57
Romelu Lukaku Inter-Lugano Romelu Lukaku Inter-Lugano
Condividi questo articolo

Termina il primo tempo di Inter-Milan, derby di Milano e sfida valevole per la quarta giornata del campionato di Serie A. I rossoneri tornano alla vittoria in campionato dopo diverso tempo grazie soprattutto alla prestazione di Zlatan Ibrahimovic

SECONDO TEMPO Dopo il primo tempo terminato con il punteggio di 1-2, riprende Inter-Milan. Al 60′ grande azione per il pareggio nerazzurro, assist al bacio di Arturo Vidal per Achraf Hakimi che colpisce di testa tutto solo, ma il pallone sfila davvero di pochissimo a lato della porta di Donnarumma. Al 62′ cambio in casa rossonera, fuori Rafael Leao e Saelemaekers, entrano Krunic e Castillejo al loro posto. Al 67′ anche Antonio Conte prova a mischiare le carte in tavola, fuori Marcelo Brozovic e in campo al suo posto entra il danese Christian Eriksen. Al 73′ rigore per i nerazzurri! Romelu Lukaku entra in area e salta Donnarumma, il portiere rossonero cerca di evitare il contatto in uscita ma colpisce il piede del belga. Tuttavia, dopo il controllo al VAR, la decisione viene revocata per posizione di fuorigioco dell’attaccante. All’84’ altro cambio in casa nerazzurra, con Alexis Sanchez che prende il posto di Arturo Vidal. All’87’ spazio per Sandro Tonali tra i rossoneri, che rileva il posto di Franck Kessié. Dopo cinque minuti di recupero termina il derby di Milano, con i rossoneri che tornano alla vittoria dopo diverso tempo. Non malissimo la prestazione dei nerazzurri, che devono però assolutamente rivedere la difesa dopo otto gol subiti in quattro giornate di campionato.

INTER 1 – 2 MILAN

MARCATORI: Ibrahimovic (M) al 13′ e al 16′, Lukaku (I) al 29′

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic (C); 33 D’Ambrosio, 6 de Vrij, 11 Kolarov; 2 Hakimi, 77 Brozovic, 22 Vidal, 14 Perisic; 23 Barella; 9 Lukaku, 10 Lautaro Martinez.

A disposizione: 27 Padelli, 35 Stankovic; 13 Ranocchia, 42 L. Moretti; 24 Eriksen, 36 Darmian, 46 Vezzoni, 47 Squizzato; 7 Sanchez, 49 Satriano, 99 Pinamonti.

Allenatore: A. Conte

MILAN (4-2-3-1): 99 Gianluigi Donnarumma; 2 Calabria, 24 Kjaer, 13 Romagnoli (C), 19 Theo Hernandez; 4 Bennacer, 79 Kessié; 56 Saelemaekers, 10 Calhanoglu, 17 Rafael Leao; 11 Ibrahimovic.

A disposizione: 1 Tatarusanu, 90 Antonio Donnarumma; 5 Dalot, 14 Conti, 20 Kalulu; 7 Castillejo, 8 Tonali, 15 Hauge, 21 Brahim Diaz, 33 Krunic; 27 Maldini, 29 Colombo.

Allenatore: S. Pioli

Note: Rigore per il Milan all’11; Ammoniti: Kjaer (M) al 22′, Kessié (M) al 45′, Ibrahimovic (M) al 60′, Brozovic (I) al 64′, Pioli (M) al 66′, Vidal (I) al 69′, Hakimi (I) all’83’, Conte (I) all’84’; Sostituzioni: Krunic per Leao (M) al 62′, Castillejo per Saelemaekers (M) al 62′, Eriksen per Brozovic (I) al 62′, Sanchez per Vidal (I) all’84’, Tonali per Kessié (M) all’87’; Recupero: 2′ (PT), 5′ (ST)



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE