Inter-Fiorentina: il mercato ‘fa’ la formazione? Sale Gagliardini dal 1′

Articolo di
25 Settembre 2020, 08:25
Roberto Gagliardini Inter Roberto Gagliardini Inter
Condividi questo articolo

Cresce l’attesa per Inter-Fiorentina, esordio stagionale dei nerazzurri di Antonio Conte. Le voci di calciomercato potrebbero spingere il tecnico ad alcune esclusioni eccellenti. Chances di vedere dal primo minuto Roberto Gagliardini

ELETTRIZZATI – Inter-Fiorentina apre il sipario sulla stagione 2020/21 dei nerazzurri. La prima gara ufficiale avrebbe potuto essere ieri sera, in Supercoppa Europea, ma il fato e il Siviglia non erano dello stesso avviso. Antonio Conte prepara l’esordio cercando di tenere i suoi focalizzati sull’obiettivo: chi ben comincia, è a metà dell’opera. Qualora l’Inter dovesse vincere, non sarebbe proprio a metà, ma avrebbe comunque battuto un buon colpo contro un fastidioso avversario. La formazione? In tempi di calciomercato, e coronavirus, le scelte del tecnico pugliese potrebbero regalare qualche sorpresa.

DIETRO – La difesa di Conte, per Inter-Fiorentina, potrebbe venire rivoluzionata. La squalifica di Stefan de Vrij libera un posto al centro del reparto: Andrea Ranocchia è preso da troppi pensieri (la nascita del prossimo figlio e le voci di mercato) e dunque il tecnico potrebbe virare su altro per sostituire l’olandese. Milan Skriniar è oggetto dell’interesse del Tottenham. Le parti sono ancora distanti (QUI le ultime novità). Conte potrebbe decidere di tenerlo a riposo (spostando Alessandro Bastoni al centro e lanciando Kolarov), oppure coinvolgere lo slovacco data la situazione delicata. Nel ruolo di mezzo destro, salgono con prepotenza le quotazioni di Danilo D’Ambrosio.

IN MEZZO – A centrocampo, le dinamiche non sono poi così diverse. L’oggetto della contesa (conteso da chi?) è Marcelo Brozovic. Il croato è uno dei sacrificabili di Antonio Conte. Per Inter-Fiorentina, il tecnico pugliese sceglierà sicuramente Nicolò Barella. Nelle ultime ore, Christian Eriksen ha ripreso credibilità per una maglia da titolare nel match di domani sera. L’altro centrocampista potrebbe essere Roberto Gagliardini (e non Brozovic, appunto), fedelissimo di Conte praticamente da fine luglio in poi. Nessuna chance, dunque, per Radja Nainggolan (che attende segnali da Cagliari), Stefano Sensi e per l’ultimo arrivato Arturo Vidal. Sulle fasce, Achraf Hakimi è certo di partire dal 1′. Sul versante opposto, occhio alla sorpresa Ivan Perisic, apparso carichissimo in questi ultimi giorni. In attacco, ovviamente, Lautaro Martinez e Romelu Lukaku affilano le spade.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE