Mondo Inter

Festa (S24O): «Inter in vendita! Suning accetterà prima offerta congrua. Le cifre»

Festa è sicuro del futuro lontano dalla Milano calcistica e quindi dall’Inter per l’attuale proprietà Suning. Il giornalista del quotidiano “Il Sole 24 Ore” riflette sulla situazione di entrambe le società milanesi, analizzando anche a livello di cifre quello che potrebbe essere il valore attuale dell’Inter in caso di cessione

VENDESI (A) MILANO – Inter e Milan sono entrambi potenzialmente in vendita. Suning accetterà la prima offerta congrua. Elliott si avvicina alla fine dell’orizzonte temporale del suo investimento. Gli investitori potranno scegliere tra due squadre di Milano”. Questo è il post pubblicato da Carlo Paolo Festa – giornalista del “Sole 24 Ore” – per introdurre l’argomento spinoso che riguarda i due club calcistici milanesi. E aggiunge: “È una riflessione. Perché in questo caso è probabile che chi prima arriva meglio alloggia. Sono paragonabili perché per entrambe il fine ultimo è la cessione. E se io sono un compratore serio, a questo punto posso scegliere tra due squadre di Milano”.

LA CIFRA DI ZHANG – Festa dettaglia il suo pensiero sulla proprietà Suning in riferimento all’investimento fatto in Italia: “A febbraio valutava Inter un miliardo per il tema Super Lega. Ora a mio avviso è sceso a 600-700 milioni. Suning deve scendere. A 600 milioni, massimo 700. Per me sta facendo plusvalenze in bilancio anche per sistemare i conti in vista della vendita. Un potenziale acquirente non si può trovare se sia lo stato patrimoniale sia il conto economico sono in affanno. BC Partners ha valutato l’Inter 650 milioni. Poi non sono arrivati a fare offerta vincolante perché Zhang figlio (Steven Zhang, ndr) non ha preso nemmeno in considerazione una valutazione così, perché pensava di andare in Super Lega Europea (‘Super League‘, ndr)”.

Inter, non solo Suning: e InterSpac?

UTOPIA INTERSPAC – Poco prima, Festa si esprime negativamente sull’idea dell’azionariato popolare: InterSpac è stata soltanto una trovata di marketing. Non è fattibile nel momento attuale dell’Inter e di Suning. Anche perché è assai probabile che nel giro di un anno all’Inter ci siano nuovi proprietari. I numeri dell’Inter e la situazione di Suning è tale che InterSpac ha poche chance di essere concretizzata”. Questa la ricostruzione di Festa, che utilizza il proprio account Twitter per riprendere una tematica che rischia di diventare piuttosto importante nei mesi avvenire.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button