IntervistePrimo Piano

Marotta: “Conte? Ha detto lui, no presa posizione Inter. Sanchez nostro”

Marotta ha parlato ai microfoni di “Sky Sport” prima del fischio d’inizio di Inter-Getafe, sfida valida per gli ottavi di finale di Europa League. Di seguito le sue dichiarazioni

CONCENTRAZIONEBeppe Marotta parla così prima del fischio d’inizio di Inter-Getafe: «Lo sfogo di Antonio Conte? Devo dire che sabato si è concluso un capitolo molto importante per noi, un campionato anomalo per le difficoltà del Coronavirus. Oggi se ne apre un altro, quello dell’Europa League. Una competizione a cui partecipiamo per onorare la maglia e ottenere il massimo, che significa centrare la vittoria. Uno spirito di attaccamento a questa società, cercando di rispettare le linee guida che la proprietà ci ha dato, nel rispetto del blasone storico di questa società. Io sono molto concentrato, come lo siamo tutti noi, per questa serata molto importante».

NESSUNA PRESA DI POSIZIONE – Marotta si attiene alle parole di Conte e non prende posizione sullo sfogo post Atalanta: «Ieri Conte ha rilasciato una dichiarazione molto esplicita, quindi atteniamoci a quello che ha detto lui, che ha fatto una dichiarazione molto chiara. I toni? Chi conosce il mondo del calcio sa che queste dinamiche fanno parte del gioco e quindi conviviamo con questo modo. Non c’è nessuna presa di posizione da parte nostra. In questo momento è importante essere concentrati su questa serata importante per il futuro dell’Inter. Forse per voi potevo essere fonte di dichiarazioni stasera ma onestamente è giusto concentrarsi su questa partita. Io credo che tutte le componenti della società, a partire dalla proprietà, che comunque ieri ha avuto un confronto con Conte, mirano a raggiungere obiettivi comuni che sono quelli di toglierci grandi soddisfazioni».

ANNUNCIO – Marotta registra l’unità di intenti di tutta la società e “annuncia” Alexis Sanchez: «Queste sono unita di intenti che devo registrare perché in questi giorni la preparazione si è svolta nel migliore dei modi. Dico solo che in un’analisi più ampia stiamo affrontando un percorso di crescita, un programma nuovo e di conseguenza queste dinamiche fanno parte della crescita ma accanto ci sono risultati oggettivi, che sono di qualità e danno riscontro del lavoro svolto. C’è soddisfazione, siamo felici ma non vogliamo accontentarci. Quando siamo arrivati allo stadio ho sentito annunciare all’altoparlante i vice Campioni d’Italia. Ci sono rimasto un po’ così, è un obiettivo pure quello ma vogliamo mirare ancora più in alto. Sanchez? Ufficiosamente, poi l’ufficialità arriverà domani in mattinata, il giocatore è interamente dell’Inter. Abbiamo un rapporto contrattuale per tre stagioni, crediamo in lui e quindi siamo contenti di aver chiuso questa operazione».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button