Interviste

Conte: “Inter, difesa a quattro una possibilità. Juventus? La strada è lunga”

Antonio Conte dopo Inter-Ludogorets, terminata con il punteggio di 2-1 a favore dei nerazzurri (4-1 tra andata e ritorno), ai microfoni di “Sky Sport” dice la sua riguardo il match giocato a porte chiuse, delle possibili soluzioni tattiche in futuro e della partita di domenica sera contro la Juventus. 

A PORTE CHIUSEAntonio Conte su Sky dice la sua riguardo Inter-Ludogorets giocata a porte chiuse: «A me è già capitato con la Nazionale quando abbiamo giocato contro la Croazia. L’atmosfera è strana, non è semplice perché sembra un allenamento del giovedì, invece devo dire che i ragazzi sono stati bravi ad avere questo approccio giusto anche se poi abbiamo subito il gol e abbiamo rimesso le cose in chiaro. Andiamo avanti, abbiamo avuto l’opportunità di fare un bel po’ di rotazioni e di dare minutaggio a qualche giocatore che ne aveva bisogno. Prendiamo cose positive da questo doppio impegno».

ALTRA SOLUZIONE – Antonio Conte parla delle possibili soluzioni tattiche in futuro: «Difesa a quattro? C’è bisogno di lavorare, c’è bisogno di tempo. Il rinvio della partita contro la Sampdoria ci ha dato la possibilità di provare qualcosa di nuovo. Situazioni che possono comunque riproposte a partita in corso o a inizio partita. Faremo delle valutazioni in questi giorni, quando hai due punte il lavoro per i centrocampisti è molto di più, la fase difensiva è più importante. Le nostre punte aiutano in maniera importante però hai qualcosa in mezzo al campo che ti viene a mancare, dobbiamo trovare un certo bilanciamento, non è semplice perché devi fare delle scelte. Anche Brozovic gli piace costruire e può sicuramente migliorare».

CONTRO LA JUVENTUS – Antonio Conte parla inevitabilmente della prossima sfida di campionato: «Abbiamo iniziato questo ciclo di partite dove chiaramente ci saranno partite impegnative, domenica sarà importante contro la Juventus. Alla fine di questo ciclo capiremo quanto siamo distanti dal vincere. Ci aspetta tanta strada».

MANCANO I TROFEI – Antonio Conte conclude dicendo la sua riguardo la vittoria di un trofeo che in casa Inter manca da 9 anni: «È giusto che una squadra come l’Inter parta in tutte le competizioni che gioca, cercando di avere in testa l’obiettivo massimo. Anche se è tanto che l’Inter non porta a casa dei trofei, è un club che per tradizione deve puntare ogni competizione per ottenere il massimo. Vincere non è semplice, le vittorie non arrivano dal giorno all’altro. Tanti non sanno qual è il percorso per arrivare alla vittoria e dobbiamo capire cosa significa».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.