IntervistePrimo Piano

Conte: “Eriksen si allena bene, Inter si aspetta di più da lui! Le mie scelte…”

Conte – intervistato da “Sport Mediaset” alla vigilia del debutto in Champions League – risponde alle domande sul derby e soprattutto su Eriksen. Non manca un riferimento al girone europeo e ai problemi difensivi di inizio stagione

REAZIONE NERAZZURRA – La sconfitta del Derby di Milano è già archiviata, Antonio Conte indica la strada: «Si riparte, sapendo di aver giocato comunque un buon derby e che avremmo meritato molto di più del risultato finale. C’è sicuramente delusione, perché avremmo voluto dare una gioia ulteriore ai nostri tifosi. Però al tempo stesso c’è da analizzare bene la partita, prendere le tante cose positive che di sono state durante il derby e migliorare le situazioni non proprio positive che abbiamo concesso. E si riparte con la consapevolezza che la squadra ha una propria idea, una propria fisionomia e voglia di fare bene».

GRUPPO B UCL – Conte ribadisce qual è l’obiettivo dell’Inter in questa edizione della Champions League: «Il nostro è un girone molto equilibrato. Il Borussia Monchengladbach è nel Top 4 della Bundesliga. Questo significa che ha dei valori importanti. Ha buona organizzazione, giocatori forti davanti, bravi nell’uno contro uno. Dovremo fare attenzione ma cerchiamo di pensare a noi e di fare il nostro calcio. Dobbiamo essere più bravi e precisi quando abbiamo occasioni da gol, migliorando anche alcune situazioni in fase di non possesso. C’è grande rispetto per l’avversario. Al tempo stesso, penso che noi siamo arbitri del nostro destino e che il nostro step naturale è cercare di migliorare ciò che abbiamo fatto l’anno scorso. Cioè, provare a cercare di passare il turno».

SITUAZIONE ERIKSEN – Non manca una domanda su Christian Eriksen, a cui Conte risponde con molta chiarezza: «Christian si sta allenando bene, sta cercando di mettersi a disposizione, così come fanno tutti. È a disposizione. Io di partita in partita farò delle scelte. Sa che può dare di più e che noi ci aspettiamo di più da parte sua. Nelle situazioni in cui verrà impiegato, è importante che dia quella sensazione di miglioramento».

EQUILIBRIO IN DIFESA – Infine, Conte viene interpellato sui problemi difensivi dell’Inter in questo avvio stagionale: «Il discorso è uno: noi abbiamo la rosa con precise e determinate caratteristiche di calciatori, sia sugli esterni sia a centrocampo. La scelta che abbiamo fatto è giocare sempre con le due punte. Le caratteristiche dei nostri calciatori ci portano a praticare un calcio di natura offensiva. E continueremo così. Lo abbiamo fatto anche l’anno scorso. Bisogna dare tempo anche ai nuovi arrivati per cercare i giusti equilibri. Non dimentichiamo che la difesa è rimasta la stessa dall’anno scorso, con Aleksandar Kolarov al posto di Diego Godin. E siamo stati la miglior difesa in Italia. Stiamo facendo un calcio in base a queste caratteristiche. Sono convinto che, migliorando alcune situazioni, soprattutto quando siamo in fase di possesso e stiamo attaccando, ci porterà ad avere ottimi risultati. Non dimentichiamo che le squadre che fanno calcio anche negli altri campionati, a livello europeo, fanno tanti gol e ne prendono tanti. Basti vedere quanti gol hanno preso nelle ultime partite Liverpool(7), Bayern Monaco (5) e Manchester City (4). Non fossilizzatevi troppo su un aspetto molto difensivo, ecco».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh