Inter, che atteggiamento sceglierà Conte contro il Bayer Leverkusen?

Articolo di
10 Agosto 2020, 10:40
Conte Inter Conte Inter
Condividi questo articolo

Il Bayer Leverkusen è una squadra che ama il possesso palla. Come si opporrà l’Inter al gioco dei tedeschi? Conte ha due vie, ma in ogni caso servirà migliorare la fase offensiva vista col Getafe.

PIU’ QUALITA’ – Contro il Getafe l’Inter ha giocato una partita intensa, anche troppo difensiva viste le abitudini degli avversari. Gli spagnoli infatti erano la quart’ultima squadra della Liga per possesso medio, con appena il 45,8%. Il problema degli uomini di Conte è stata la difficoltà a ripartire: movimenti imprecisi e assenza di qualità hanno castrato la manovra offensiva. Contro il Bayer Leverkusen servirà una partita molto migliore. Ma con che atteggiamento?

POSSESSO INSISTITO – Il punto di partenza è lo stile di gioco di Bosz. I tedeschi hanno un riferimento assoluto e indiscutibile: ricercano il possesso palla, in modo insistito, quasi ossessivo. In Bundesliga hanno il 60% di possesso medio. L’Inter, per intenderci, arriva al 53%. In Serie A chi ne fa di più è il Napoli che arriva al 57%. Il Bayer quindi ama davvero tenere palla, alzare il baricentro e iniziare a tessere la sua trama di gioco. Non a caso per passaggi medi i primi tre giocatori della squadra sono i difensori centrali Tah, Tapsoba e Bender, tutti oltre i 75 (Tah, il migliore, arriva a 82, il migliore dell’Inter è Brozovic con 65). Azione quindi impostata da dietro, aspettando di trovare gli spazi giusti.

DUE STRADE – Come si opporrà l’Inter a questa trama di gioco? Le opzioni sono due, opposte. La prima, la più intuitiva, è impostare una partita difensiva, attendista. Conte potrebbe abbassare il baricentro, come fatto diverse volte in stagione, assecondare il gioco avversario e cercare di riconquistare palla e ripartire. In modo organizzato, chirurgico. Una specialità del tecnico. Esattamente quello che è mancato col Getafe. In questo piano conta sia l’organizzazione difensiva, insieme alla tenuta mentale (e in questo i cinque clean sheet consecutivi possono aiutare), sia le idee offensive. Perché il Leverkusen va attaccato e costretto a rincorrere il più possibile. La seconda è cercare di fare la partita anche contro dei maestri come i tedeschi. Giocare coraggiosi alzando il baricentro, togliendo a Bosz il suo amato pallone. Anche qui servirebbe organizzazione, sia difensiva nelle coperture preventive che offensiva, con spaziature giuste e passaggi precisi per evitare le ripartenze degli avversari. Che hanno molti talenti offensivi veloci e letali in uno contro uno, pronti a esaltarsi negli spazi. Conte dovrà valutare con attenzione, ma la certezza è una: l’Inter, che in tutta la stagione ha costruito i suoi risultati sull’attacco più che sulla difesa, stasera dovrà sfruttare al meglio le sue qualità per segnare.

 


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE