Giovanili

Vecchi: “Inter e Torino due realtà, ma la vittoria è un’altra. Dekic…”

Stefano Vecchi è il protagonista del prepartita di Sportitalia di Inter-Torino, gara che alle ore 18.30 assegnerà la Supercoppa Italiana Primavera. L’allenatore, che ha guidato la squadra nerazzurra fino alla passata stagione, ha parlato del suo periodo interista (citando giocatori in campo oggi con cui ha avuto a che fare, come Vladan Dekic) e degli avversari.

SQUADRE DI VERTICEStefano Vecchi elogia le due formazioni che si contenderanno fra pochi minuti la Supercoppa Italiana Primavera, partendo dalla partita da lui vinta 2-1 contro la Roma ai tempi supplementari nel gennaio del 2018: «L’anno scorso si scherzava, dicendo che era il nostro primo obiettivo perché non era mai stato vinto dall’Inter. Siamo stati bravi a vincerla, una partita secca in cui si gioca tutto in novanta minuti poi supplementari, è una gara che si presta a tante incognite ma solitamente sono belle partite, come immagino possa diventare quella di oggi. Inter e Torino? Sono due realtà, due società che da anni lavorano bene a livello giovanile, anche ultimamente sono sempre società e squadre che solitamente arrivano in fondo a tutte le competizioni, poi qualcuno vince di più e qualcuno meno ma Inter e Torino, assieme a quattro-cinque squadre, sono a livello di calcio italiano tra le migliori in assoluto. Vincenzo Millico? È un giocatore di grandissime qualità, che spesso è volentieri fa pendere l’ago della bilancia da una parte. A differenza del Torino l’Inter ha, a mio parere, dei grandissimi attaccanti: soprattutto Facundo Colidio, che nelle gare importanti segna, anche altri giocatori. Di certo Millico nel Torino quest’anno dimostra di avere qualcosa in più di tutti da un punto di vista realizzativo, è decisivo per la propria squadra».

ESPERIENZA PRECEDENTE – Vecchi parla poi della sua Inter, quella guidata sino allo scorso giugno: «L’anno precedente (2016-2017, ndr) abbiamo perso 4-0 con la Roma con Marco Tumminello mattatore, però riguardando quella squadra e soprattutto la mia ci sono tanti ragazzi che si stanno facendo valere in Serie A e Serie B, quindi al di là delle vittorie che sono state tante di Inter e Torino le vittorie più grandi sono vedere i ragazzi che adesso sono in pianta stabile in Serie A, è un’altra vittoria dei due settori giovanili. Da Massimo Moratti in poi fino a oggi il lavoro del settore giovanile è sempre stato importante: risultati e giocatori fatti crescere. Lo stesso il Torino, sono due realtà che servono molto al calcio giovanile e poi al calcio dei grandi. Vladan Dekic? È un prospetto interessante, ottime prestazioni e gli ultimi tre rigori parati. Riguardando le mie formazioni già due anni fa contro la Roma era in panchina, lo scorso anno faceva parte comunque di questo gruppo, come Mouhamed Belkheir che ora è al Torino e aveva giocato la Supercoppa Italiana in entrambe le gare».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh