Focus

Dumfries, serve uno step-up ‘alla Calhanoglu’. Inter-Spezia occasione

Denzel Dumfries non ha brillato in questa prima parte di stagione con l’Inter. Contro lo Spezia, però, l’olandese dovrebbe partire titolare. Servirà fare uno step in avanti, come fatto da Calhanoglu nell’ultimo mese

TRANQUILLITA’ – Dumfries sta vivendo, probabilmente, il suo momento peggiore dal suo approdo all’Inter. Dopo un inizio positivo con i nerazzurri, fatto da prestazioni convincenti contro Bologna e Fiorentina, i progressi dell’olandese si sono arenati e le certezze sono diventate, progressivamente, degli interrogativi. La sensazione è che, psicologicamente, sull’olandese pesi molto l’errore commesso in Inter-Juventus e la poca fiducia che l’ambiente nerazzurro nutre sull’ex PSV. Oltre a ciò, l’esterno olandese, non sembra ancora entrato a pieno nei meccanismi predicati da Inzaghi. Per l’olandese serve una partita della scossa, come avvenuto ad esempio con Calhanoglu, riaccesosi nel Derby e reduce da diverse prestazioni consecutive.

SVOLTA – Inter-Spezia rappresenta quindi un’occasione da non fallire per Dumfries. L’olandese, infatti, alla luce dell’infortunio di Darmian (qui le ultime) ha ottime chance di partire dal 1′. L’esterno dovrà cercare di scrollarsi di dosso le critiche ricevute e giocare con tranquillità. Il talento, e lo si è visto sia con l’Olanda che le prime uscite in nerazzurro, c’è come la propensione al gioco offensivo e la fisicità: il calciatore ha solo bisogno di fiducia e di giocare con continuità in un campionato che, c’è da dirlo, richiede un adattamento particolare per calciatori che, come Dumfries, si sono misurati solo con realtà più “modeste” come la Eredivisie.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button