Extra Inter

Milan-Napoli, orecchie tappate? Cori discriminatori partiti dalla Curva Sud

Milan-Napoli doveva essere la partita del riscatto di San Siro dopo i cori razzisti rivolti a Kalidou Koulibaly nella sfida del 26 dicembre tra Inter e Napoli, che hanno poi portato alla squalifica dello stadio: secondo quanto rivelato da “Milano Today”, non è cambiato poi molto nonostante Carlo Ancelotti abbia dichiarato il contrario (QUI le parole del tecnico del Napoli)

NON CAMBIA NIENTE – “Noi non siamo napoletani”, Napoli m…, Napoli colera, sei la rovina dell’Italia intera, “Senti che puzza, scappano anche i cani, stanno arrivando i napoletani”: con questi cori – provenienti dalla Curva Sud di San Siro – di discriminazione territoriale inizia la sfida MilanNapoli, in teoria la partita del riscatto dopo la pagina vergognosa dei cori razzisti contro Koulibaly durante InterNapoli di un mese fa”.

ORECCHIE TAPPATE – Si era parlato di un Milan-Napoli all’insegna della fratellanza dopo i cori razzisti rivolti a Koulibaly dalla Curva Nord dell’Inter, ma in realtà non è cambiato nulla: dalla Curva Sud rossonera sono partiti i soliti cori discriminatori nei confronti dei napoletani, nonostante Carlo Ancelotti abbia notato un ambiente completamente diverso. Anche questa è discriminazione ed è altrettanto vergognosa, ma forse più di uno aveva le orecchie tappate.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh