Coronavirus, anche l’Australia ferma il calcio: A-League sospesa

Articolo di
24 Marzo 2020, 01:02
Hyundai A-League Australia logo
Condividi questo articolo

Il Coronavirus porta a bloccare il calcio anche in Australia, uno degli ultimi paesi dove ancora si giocava. La Hyundai A-League si ferma con effetto immediato e a tempo indeterminato, come da comunicato uscito poco fa da parte della federazione.

STOP AL CALCIO IN AUSTRALIA – “La Hyundai A-League 2019-2020 è stata sospesa con effetto immediato. La decisione è l’ultima di una serie di misure introdotte dalla FFA, in risposta alla crescente diffusione del Coronavirus, e arriva con il supporto unanime di tutti i club della Hyundai A-League. La FFA valuterà di nuovo la situazione nelle prossime settimane, con una nuova verifica ora prevista per il 22 aprile. L’obiettivo, al momento, è di riprogrammare le partite quanto prima per concludere la stagione. I club e i giocatori hanno fatto sapere alla FFA di essere pronti a ripartire, quando la situazione lo renderà possibile. La decisione riflette le stringenti misure di distanziamento sociale introdotte dal Governo, l’introduzione delle restrizioni fra gli stati interni all’Australia e dei confini con la Nuova Zelanda. Tutti questi effetti, accumulati, rendono impossibile far continuare la competizione al momento. La FFA controlla con frequenza la situazione assieme al National COVID-19 Working Committee, darà novità appena saranno disponibili”.

Fonte: A-League.com.au


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE