Social Network

Materazzi vs Nedved, Pavel jr risponde: «Continua a parlare di 10 anni fa»

Non accenna a spegnersi la polemica tra Marco Materazzi e Pavel Nedved. Il figlio del ceco risponde all’ex difensore dell’Inter.

SEMPRE INTER-JUVENTUS – Continua a far parlare il botta e risposta tra Marco Materazzi e Pavel Nedved. L’ex difensore dell’Inter aveva risposto piccato alle parole del dirigente della Juventus (vedi articolo). E in serata interviene il figlio del ceco, Pavel jr, ad alimentare la polemica. Ecco le sue parole, condivise su Instagram: “Rispondo una volta per tutte alla domanda. Sinceramente non mi sento particolarmente toccato dalle parole di Marco, ma per il semplice motivo che mentre noi parliamo di attualità lui continua a fare riferimento ad eventi avvenuti più di 10 anni fa, seppur di grande valore. Poi non so perché si sia sentito interpellato – continua il figlio di Nedved – visto che le parole dette da mio padre sono fatti, nulla di inventato. Detto questo, c’è anche da dire che c’è chi si accontenta di un solo trofeo ogni decade e chi in 10 anni ha vinto 18 trofei ed ha ancora fame. Peace”. Pavel jr conclude poi con una stoccata. “P.S.: qualcuno in privato mi spieghi cosa c’entra il Mondiale del 2006 con l’Inter”. Mondiale in cui proprio Materazzi segnò il gol del pareggio decisivo nella finale con la Francia, trasformando poi uno dei rigori nella lotteria finale. Ecco l’Instagram Story condivisa dal figlio dell’ex 11 bianconero:

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.