Gravina: “Il mio 4-3-3 per cambiare il calcio. Il pubblico negli stadi…”

Articolo di
9 Gennaio 2021, 17:11
Gabriele Gravina Gabriele Gravina
Condividi questo articolo

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha parlato ai microfoni di “Sky Sport” della sua candidatura per confermarsi presidente, del commissario tecnico Roberto Mancini e del desiderio di rivedere il pubblico negli stadi

LA CANDIDATURA – Gravina parla del suo progetto: «Ho presentato la mia candidatura, la mia piattaforma programmatica accompagnata dalla designazione di 5 componenti, le tre leghe professionistiche e le due tecniche. IL titolo della mia nuova piattaforma è una partita per il futuro. Ho voluto individuare una nuova strategia di gioco, un modulo. Il mio 4-3-3 è una squadra tutta d’attacco. In porta e in difesa abbiamo il sistema delle regole e degli strumenti. A centrocampo la parte della gestione e in attacco tre punte. Al centro la sostenibilità e ai lati i giovani e la riforma delle competizioni».

MANCINI – Gravina parla della conferma del CT della Nazionale Roberto Mancini: «Per due anni sì. Abbiamo un contratto e sono convinto, valutando la sua sensibilità verso il colore azzurro e l’orgoglio che è riuscito a far rinascere nei tifosi, sono convinto che agirà con il suo cuore e resterà legato alla nostra nazionale. Ci incontreremo a breve».

IL PUBBLICO NEGLI STADI – Gravina parla del pubblico negli stadi: «Sono convinto che in tempi rapidi potremo avere una piccola presenza negli stadi. Ho auspicato che tutti i vaccinati potessero entrare, sarebbe un premio straordinario per medici e operatori sanitari, la prima fascia coinvolta oggi nel processo di vaccinazione».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.