FocusPrimo Piano

Bastoni nuovo Hakimi: già venduto dall’Inter in prima pagina e tutto tace

Bastoni è uno degli incedibili nerazzurri ma allo stesso tempo uno dei papabili sacrificati nel mercato estivo. Il futuro del centrale azzurro all’Inter è in bilico e ricorda curiosamente quello dell’ex nerazzurro Hakimi, ceduto mediaticamente in largo anticipo prima dell’annuncio ufficiale. Uno scenario sinceramente difficile da accettare per tanti motivi, come il silenzio

SACRIFICIO NECESSARIO – Parlare di calciomercato nella settimana più importante della Serie A (vedi focus) è una cosa incredibilmente italiana. Le “notizie” di calciomercato, più che tali, sembrano essere delle vere minacce. O forse delle anticipazioni di quello che potrebbe essere. E che qualcuno non ha il coraggio di annunciare con trasparenza. Senza soffermarsi troppo sulle n operazioni di mercato ipotizzate in questi giorni, la trattativa più “curiosa” è quella che riguarda Alessandro Bastoni, che finisce in prima pagina un giorno sì e l’altro pure. Il classe ’99 azzurro è uno dei pochi incedibili per l’importanza che ha nell’Inter ma non solo. Un difensore così giovane e forte non si trova facilmente in circolazione. E anche per questo è più facile trovare pretendenti. Ricorda qualcosa? Con l’ex nerazzurro Achraf Hakimi un anno fa è andata esattamente così. Una cessione “lunga”, proposta mediaticamente allo sfinimento…

Bastoni un anno dopo Hakimi per l’Inter?

COME HAKIMI 2021 – L’iter è lo stesso del classe ’98 marocchino, oggi 23enne proprio come Bastoni. La cessione di Hakimi al Paris Saint-Germain è stata anticipata da un bombardamento mediatico pre-annuncio. Nell’ordine: 1. l’Inter deve sacrificare almeno un big, forse anche di più, per salvare il bilancio. 2. i nomi possibili sono quattro (Milan Skriniar, Nicolò Barella e Lautaro Martinez con Bastoni) ma quello che ha più richieste dall’estero è il difensore italiano; 3. L’Inter fissa il prezzo di cessione (60-70 milioni di euro), che non sembra nemmeno così esagerato come cifra di mercato; 4. Viene ipotizzata una lista di possibili sostituti, con caratteristiche e costi in grado di coprire qualsiasi eventualità; 5. Arriva l’annuncio ufficiale, motivato pochi giorni prima, con tutte le conseguenze del caso. Se con Bastoni finirà allo stesso modo di Hakimi oggi non possiamo ancora saperlo. Una cosa, però, è certa: trovare un Denzel Dumfries mancino in grado di giocare da terzo sinistro in difesa non è facile. Bastoni non è facilmente sostituibile, come e forse più di Hakimi un anno fa per quella che è oggi la situazione nerazzurre. Le chiacchiere stanno a zero, ma il silenzio dell’Inter è più preoccupante delle veline di mercato su Bastoni: il patrimonio calcistico va difeso, non messo in (s)vendita.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Cambia le impostazioni della privacy
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh