Mondo Inter

Trevisani: «Inter, con il Milan test probante! Se non segna Calhanoglu…»

Trevisani analizza la situazione dell’Inter in Champions League facendo un po’ il punto sul lavoro di Inzaghi finora. Il giornalista di Sport Mediaset, intervenuto nel corso del TG sportivo su Italia 1, spiega i punti di forza della squadra nerazzurra, che ora dovrà fare i conti con il Milan in Serie A

OTTAVI ORA POSSIBILI – Il bottino pieno sull’asse Milano-Tiraspol introduce l’analisi di Riccardo Trevisani: «Svolta a livello di classifica, certamente. L’Inter ha cominciato in sofferenza contro Real Madrid e Shakhtar Donetsk. Sembrava un girone complicatissimo, invece ha fatto 6 punti contro lo Sheriff Tiraspol, che aveva fatto 6 punti prima. Quando l’Inter ne aveva 1… ora ne ha 7! La partita del prossimo turno contro lo Shakhtar non preoccupa».

TUTTI IN GOL – Trevisani evidenzia il punto di forza della squadra nerazzurra: «Soprattutto, l’Inter sta dimostrando che, se non segnano Edin Dzeko e Lautaro Martinez, segnano Joaquin Correa e Alexis Sanchez. Se non arrivano i gol magari di quello che doveva essere la mezzala di qualità, l’Hakan Calhanoglu di turno, segnano comunque Nicolò Barella o Marcelo Brozovic. Le cose stanno andando molto bene e sta prendendo una piega importante: è una squadra in cui segnano tutti!».

OCCHIO AL DERBY – Infine, Trevisani preannuncia il vero banco di prova dell’Inter: «Può aver dato fastidio il gol di Adama Traoré nel finale, perché l’allenatore e il portiere sognano sempre il clean sheet. Ma stiamo vedendo un’Inter diversa rispetto a quella di inizio stagione. Contro il Milan sarà un test probante. Perché lo Sheriff ha fatto sì 6 punti, ma resta una squadra nettamente inferiore rispetto a quella di Simone Inzaghi…».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button