Mondo Inter

Serie A, anche Dazn chiede il rinvio del pagamento dei diritti tv: i dettagli

Dopo “Sky”, con una lettera anche “Dazn” avrebbe chiesto alla Lega Serie A il rinvio del pagamento dei diritti tv del campionato

COLLOQUI – Secondo quanto riportato da “Calcioefinanza.it”, una fonte vicina a “Dazn” che si stanno svolgendo alcune conversazioni confidenziali e private con la Lega Serie A per trovare una soluzione, visto lo stop di due mesi del campionato.

LETTERA – Stando a quando riportato da “Adnkronos”, nella lettera c’è scritto. “Sarebbe opportuno concordare immediatamente di sospendere temporaneamente il termine di pagamento del 2 maggio 2020 (e procedere alla formalizzazione di tale intesa) e rinviare al prosieguo, alla luce della concreta evoluzione dell’emergenza, la discussione sull’identificazione di ogni altro accorgimento necessario per gestire in maniera condivisa gli effetti che l’attuale situazione ha prodotto, e continua a produrre, sull’assetto del rapporto delineato nel Contratto di Licenza“.

RICHIESTA – “Dazn” ha chiesto che siano rinviati i pagamenti di questa stagione fino alla possibile ripresa del campionato, dato che “il meccanismo di pagamento sancito nel Contratto di Licenza, ove interpretato ed applicato senza tener conto della effettiva situazione attuale, produrrebbe effetti eccessivamente gravosi per Dazn, giacché verrebbe meno il collegamento che in concreto lega flussi in uscita e flussi in entrata con conseguente ulteriore oneroso sbilanciamento finanziario“.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.