Sconcerti: “Inter, storia con poche fondamenta. Questa l’unica cosa buona”

Articolo di
26 Agosto 2020, 11:27
Mario Sconcerti Mario Sconcerti
Condividi questo articolo

Intervenuto all’interno della rubrica a lui riservata su “Calciomercato.com”, Mario Sconcerti ha parlato del “caso Conte” risolto dal presidente dell’Inter, Steven Zhang

OPINIONE – Queste le parole di Mario Sconcerti sul caso Antonio Conte, risolto dall’intervento decisivo del presidente dell’Inter, Steven Zhang. «La storia estiva dell’Inter finisce senza una spartizione di terre. Segno che non c’era reale motivo di guerra. Era uno scontro sul modo di intendere il ruolo del tecnico e dei dirigenti, chi poteva dire sul lavoro degli altri e viceversa. Ma essere offesi, considerare un attentato al proprio lavoro se la società pensa di avere una squadra buona per vincere e lo dichiara, mi sembra un motivazione fragile. In nome di cosa è stata fatta tutta questa confusione sulla pelle dell’Inter? Colpa della comunicazione? E quale comunicazione è più importante è di quella fatta da un allenatore attraverso le formazioni che manda in campo? Sono ogni volta scelte che confermano o smentiscono quelle della società. A me sembra che motivazioni quasi personali si siano sovrapposte al nome dell’Inter ed abbiano portato troppo lontano una storia con poche fondamenta. Problemi quasi privati. L’unica cosa buona è che alla fine l’abbia risolta un intervento di Zhang. Forse l’Inter ci ha almeno guadagnato un presidente».

Fonte: Mario Sconcerti – Calciomercato.com


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE