Mondo Inter

Fascetti: “Serie A in campo pure a Ferragosto con 30 gradi! Ma i 5 cambi…”

Fascetti – ex allenatore del Bari -, intervistato dal portale “Tutto Mercato Web”, va contro le novità del calcio moderno. La Serie A va portata a termine nonostante l’emergenza Coronavirus ma senza stravolgere i regolamenti

CALCIO ESTIVO – Per Eugenio Fascetti il calcio non deve fermarsi: «Non so quando, ma il campionato va finito. Se si deve finire ad agosto che problema c’è? Nessuno mi venga a parlare del caldo perché a trenta gradi si può giocare. Le amichevoli si sono fatte anche a Ferragosto e i giocatori le ferie praticamente le hanno già fatte. Taglio degli stipendi? Un accordo va trovato. In Serie A se ci si decurta lo stipendio non è che poi qualcuno si spara o va a fare l’elemosina…».

SENZA MODIFICHE – Ciò che non convince Fascetti è l’idea sulle cinque sostituzioni a partita (vedi focus) per agevolare le squadre: «Non sono d’accordo. Le regole sono queste e bisogna andare avanti così. Poi il prossimo anno facciano come vogliono. Ma con dieci sostituzioni a partita perdi mezz’ora. Giocare negli stadi del Centro-Sud? Può essere una soluzione anche se allora meglio aspettare dieci giorni in più e vedere se c’è la possibilità di giocare dappertutto».

Fonte: Tutto Mercato Web – Lorenzo Marucci

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.