Mondo Inter

Bellinazzo: “Passi avanti per la Serie A, ma ci saranno problemi”

Marco Bellinazzo è stato ospite oggi ai microfoni di “Tutti Convocati” e ha parlato delle sfide che attendono il calcio italiano verso la ripartenza dei campionati

PASSI AVANTI – Sono stati fatti dei passi avanti, ma mancano ancora diverse cose da chiarire: «Sono stati fatti dei passi avanti importanti. La vera questione si deciderà il 28 con la decisione sulla ripresa e il vero protocollo su cui confrontarsi, quello sulle partite e sulla logistica. Ci sarà il vero problema di gestione, non soltanto quello delle quarantene, tutti gli spostamenti che dovranno essere blindati. I giocatori di ritiri prolungati non ne vogliono sentir parlare quindi bisognerà garantire la loro sicurezza».

IL CALCIO IN ESTATE – I campionati e le coppe finiranno in estate inoltrata creando un problema per quanto riguarda i contratti in scadenza: «Sicuramente è molto più interessante delle amichevoli che hanno preso il posto dei vecchi ritiri. Sui contratti devo dire che non cambia moltissimo dal punto di vista delle prestazioni. Se noi pensiamo che il campionato è sospeso e mancano ancora diverse gare, uno ha sospeso le attività è rimasto a disposizione della società, anche se il contratto viene prolungato comunque verrebbe pagato per le partite che sono state prestabilite».

PROBLEMA BILANCI – Questo prolungamento della stagione crea anche dei problemi alle società per quanto riguarda la chiusura dei bilanci: «Noi viviamo in un sistema che si è retto grazie a 6-700 milioni di plusvalenze. Molte di queste cessioni venivano fatte entro il 30 giugno per sistemare gli equilibri dei conti alla chiusura del bilancio. Bisogna capire entro quanto possono contabilizzare le plusvalenze, se devono chiudere i conti il 30 giugno o possono andare oltre e non è poco contando gli equilibri di molte squadre, anche di vertice. Servirebbe un chiarimento importante anche per via legislativa».

IPOTESI PLAY-OFF – Bellinazzo sposa l’idea dei play-off nel caso non fosse possibile concludere regolarmente il campionato: «E’ tutto apparecchiato col decreto rilancio, la FIGC può riscrivere le classifiche e si prevede un procedimento giudiziario molto chiaro con tempi molto stretti per risolvere le questioni in modo chiaro. Il discorso di Gravina è foriero di un gioco al rimpiattino tra calcio e politica. Io ho sempre sposato l’idea di play-off come soluzione più semplice. Io ero per farli subito, mi sarebbe piaciuto vedere una classifica del campionato con i posti per la Uefa e 7-8 squadre che si giocano lo scudetto creando una situazione eccezionale che creasse interesse. Era più un segnale di ripresa che sportivo».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh