Match

Parma-Inter, D’Aversa in emergenza (solo) apparente: ecco perché

È partito il countdown verso Parma-Inter: Roberto D’Aversa deve fare i conti con i numerosi acciaccati. Ma alcuni di questi potrebbero stringere i denti e andare in campo contro i nerazzurri di Antonio Conte. L’unico dubbio reale riguarda le condizioni di Gervinho, che oggi ha svolto solo terapie

BUCCIA DI BANANA – Dopo la vittoria casalinga col Genoa, Parma-Inter è il prossimo step per i nerazzurri di Antonio Conte, lanciatissimi in vetta alla classifica. L’avversario ducale non va sottovalutato, soprattutto alla luce dell’ottimo primo tempo di sabato, in casa dello Spezia. Roberto D’Aversa sta lavorando con grande intensità in questi giorni, e spera di recuperare alcuni acciaccati. L’unico certo di saltare l’Inter è Andreas Cornelius. Potrebbe invece recuperare in extremis Gervinho, che ha dato parecchio fastidio ai nerazzurri da quando è a Parma. Discorso simile per Yann Karamoh, ex della partita, uscito ammaccato dalla sfida di sabato, in Liguria: il suo allarme è rapidamente rientrato. Tornerà a disposizione anche Gaston Brugman, dopo la squalifica: l’ex Pescara si gioca una maglia da titolare con Hernani al centro della linea mediana. Ma non è esclusa l’ipotesi 4-4-2 per D’Aversa. In difesa, resta qualche dubbio legato alle condizioni di Andrea Conti, che oggi ha lavorato a parte per un sovraccarico muscolare, ma anche lui dovrebbe farcela per il posticipo di giovedì sera.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.