Focus

Lautaro Martinez, in Inter-Real Madrid serve un Toro da Champions League

Lautaro Martinez guiderà l’attacco dell’Inter contro il Real Madrid in Champions League (vedi articolo). L’attaccante argentino è chiamato a una grande prestazione per confermare la sua grande crescita degli ultimi mesi.

NOTTI EUROPEELautaro Martinez è arrivato all’Inter nella stagione 2018/19 e quella che inizierà domani sera contro il Real Madrid sarà la sua quarta Champions League con la maglia nerazzurra. Alti e bassi finora per l’attaccante argentino nella massima competizione europea. Nel suo primo anno a Milano, sotto la guida di Luciano Spalletti, Lautaro Martinez colleziona tre presenze contro Barcellona (andata e ritorno) e PSV Eindhoven. Zero gol messi a segno ed eliminazione bruciante dei nerazzurri, che arrivano terzi retrocedendo in Europa League. Diametralmente opposto il secondo anno, con Antonio Conte in panchina. Sei presenze per El Toro con cinque reti. Porta avanti l’Inter al Camp Nou contro il Barcellona, fa gol sia all’andata che al ritorno al Borussia Dortmund e realizza una doppietta contro lo Slavia Praga. Nonostante le sue grandi prestazioni, l’Inter arriva di nuovo terza e scende in Europa League.

RISCATTO – Il terzo anno va molto peggio. Sei presenze e un solo gol, contro il Real Madrid in trasferta. L’Inter chiude addirittura quarta nel Gruppo B e viene eliminata da ogni competizione UEFA. Domani contro gli uomini di Carlo Ancelotti servirà il Lautaro Martinez delle notti migliori, quello del 2019/20. Per giocare finalmente gli ottavi di Champions League per la prima volta nella sua carriera. La vittoria dello scudetto ha dato nuova fiducia ai giocatori, creando una mentalità vincente che non va dissipata in questa nuova stagione. A partire dalla campagna europea, vera nota dolente degli ultimi anni nerazzurri. Bisogna crescere anche su quei palcoscenici e tornare a recitare un ruolo da protagonisti in Europa. Questo vale anche per Lautaro Martinez, chiamato al definitivo salto di qualità che il suo nuovo status di attaccante principe dell’Inter richiede. Non esiste avversario migliore delle merengues per iniziare questo nuovo capitolo.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button