Inter, dalla panchina poche certezze: ricambi non all’altezza dei titolari?

Articolo di
13 Gennaio 2020, 19:01
Condividi questo articolo

L’Inter, nonostante gli infortuni, ha disputato un girone d’andata di altissimo livello. La chiave per il successo in un campionato, però, è la rosa profonda. Titolari di alto livello e riserve che possano sostituirli senza perdere troppa qualità. Le riserve dell’Inter sono all’altezza dei titolari?

POCHE CERTEZZE – L’Inter ha disputato un girone d’andata di alto livello. Secondo posto in classifica a due punti dalla Juventus, con una sola sconfitta subita, proprio con i bianconeri, a fronte di 14 vittorie e 4 pareggi. Gli infortuni, però, hanno penalizzato il cammino della squadra di Antonio Conte, che spesso si è lamentato della rosa un po’ troppo “corta” per competere ad alto livello sia in Serie A che in Champions League. Il tecnico nerazzurro ha ragione?

I NUMERI – I numeri non sono confortanti. Quest’anno, dalla panchina nerazzurra, nessuno è riuscito a fare la differenza. L’Inter, nel girone d’andata, non è mai riuscita a segnare con un giocatore entrato dalla panchina.  Un dato preoccupante, che dimostra che, tolti gli 11 titolari, la squadra di Antonio Conte non dispone di alternative valide. Ecco perché urge un intervento sul mercato, se l’Inter vuole competere fino in fondo per lo scudetto e recitare un ruolo da protagonista in Europa League, servono alternative di livello.

INNESTI – Il reparto che necessita di un innesto immediato è certamente il centrocampo. Se si escludono Marcelo Brozovic, Stefano Sensi e Nicolò Barella, la batteria di centrocampisti agli ordini di Antonio Conte non appare in grado di cambiare le sorti di una partita. Vecino, Borja Valero e Gagliardini, quando chiamati in causa, si sono sempre disimpegnati bene. Nelle partite decisive, però, è mancata la qualità che un campione di livello può dare. Ecco perché l’Inter dovrebbe intervenire sul mercato. E Christian Eriksen, in tal senso, sembra proprio il nome giusto.

ATTACCO – In attacco la squadra nerazzurra ha meno problemi. Lautaro Martinez e Romelu Lukaku stanno tenendo un rendimento di altissimo livello. Il rientro di Alexis Sanchez, unito all’esplosione di Sebastiano Esposito, completano un pacchetto offensivo di ottimo livello. A cui, nei prossimi giorni, potrebbe essere aggiunto Olivier Giroud. L’attaccante francese, di proprietà del Chelsea, sarebbe perfetto per far rifiatare Romelu Lukaku. Inoltre, dalla panchina, Conte avrebbe un’arma in più da sfoderare a partita in corso.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.