Coronavirus

Coronavirus, Italia e quarantena: contagi bassi, più guariti. Fase 2 e app

Coronavirus, Italia e quarantena – 17 aprile: il Covid-19 sembra ad un punto cruciale della sua corsa nella nazione Tricolore (qui il bollettino). Oggi è molto basso il dato dei nuovi contagi rispetto al trend tenuto nell’ultimo mese, alti anche i guariti. Al vaglio la fase 2: nuova app e massima cautela

Coronavirus, Italia e quarantena: si abbassano i contagi. Alti i guariti

Il Coronavirus è in fase discendente, ma ciò non deve far pensare ad un allentamento improvviso delle precauzioni. Il numero dei contagi oggi è particolarmente basso (+355), rispetto ai giorni scorsi. Un dato che sembra particolarmente rassicurante, così come quello dei nuovi guariti (2563 in più). In lieve aumento i decessi: oggi 575 in più. Si conferma lo svuotamento delle terapie intensive: 124 in meno rispetto a ieri.

Coronavirus: verso la Fase 2. App per il tracciamento e non solo

Le discussioni sulla fase 2 rappresentano uno degli eventi chiave degli ultimi giorni. Le spinte alla riapertura provengono da diverse voci e Regioni, ma il coro è ormai univoco: riprese solo con cautela. In particolare, a breve sarà possibile registrarsi sull’app per il tracciamento dei contagi. Dovrebbe chiamarsi “Immuni” e costuituirà un nuovo passo verso la convivenza col virus. La certezza, quindi, permane: si conviverà col Coronavirus in Italia, ma solo con gradualità e con tutte le precauzioni possibili. Non si può rischiare una nuova impennata dei contagi.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.