Mondo Inter

Sconcerti: «Inter, conta essere già in testa. Juventus rimasta in crisi»

La Serie A va in pausa dopo le prime due giornate disputate. Al momento in vetta a punteggio pieno ci sono cinque squadre: Inter, Milan, Roma, Lazio e Napoli. Mario Sconcerti, nel suo appuntamento ‘Un cappuccino con Sconcerti’, parla di quanto sia importante essere già in testa. 

CRISI JUVENTUS – La pausa per la Nazionali è arrivata non senza polemiche e l’Inter la affronta da prima della classe (vedi articolo). Certo, le squadre in testa con i nerazzurri sono altre quattro ma secondo Sconcerti è fondamentale questo piazzamento con le statistiche che lo confermano. «Quanta importanza bisogna dare alle prime due partite? Direi molta, perché dieci volte su dieci negli ultimi dieci anni e otto su dieci in generale ha vinto una squadra che era già in testa alla seconda partita. Aggiungo che delle quattro che avevano 6 punti un anno fa l’Inter si è presa lo scudetto, due sono arrivate in Champions e una è arrivata quinta ad un punto dalle altre. In questo momento sono in testa i campioni d’Italia e poi Milan, Roma e Lazio. Il Napoli ha troppe assenze importanti ed è quello dove l’allenatore deve ancora finire di incidere. L’errore che facciamo nel giudicare la Juventus è forse quello di giudicarla come se fosse la squadra di due anni fa, quando invece viene da un quarto posto all’ultima giornata. Era già in seria difficoltà, il suo difetto è che sembra esserci rimasta».

Fonte: ‘Un cappuccino con Sconcerti’ – Calciomercato.com

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button