Focus

Serie A – I promossi e i rimandati della seconda giornata

Serie A 2021-22, si è disputata la seconda giornata del campionato (QUI risultati e classifica). I promossi e i rimandati di questo turno.

Si è disputato in questo fine settimana la seconda giornata del campionato di Serie A. Ancora cinque squadre a punteggio pieno con due vittorie su due, le milanesi, le romane e il Napoli. Rallenta l’Atalanta, fermata sul pareggio dal Bologna. Continua a stentare la Juventus che, dopo il pareggio all’esordio contro l’Udinese, cade clamorosamente in casa contro l’Empoli nella prima partita dopo l’addio di Cristiano Ronaldo. Ancora inchiodate a 0 punti ben cinque squadre con le sorprese, in negativo, di Genoa, Torino e Verona. Di seguito i promossi e i rimandati di questo turno.

SERIE A, SECONDA GIORNATA: I PROMOSSI

EMPOLI – Non può che essere l’Empoli la grande sorpresa e di conseguenza la grande promossa di questa giornata di Serie A. La squadra di Aurelio Andreazzoli, sconfitta all’esordio in casa della Lazio, si toglie la grande soddisfazione di sbancare Torino con merito infliggendo alla Juventus una sconfitta particolarmente dolorosa. Il campionato di Serie A è ancora lungo, ma questi tre punti rappresentano senza dubbio un’ottima iniezione di fiducia per il proseguo della stagione.

LAZIO – Sicuramente è presto per gli elogi, ma chi si aspettava una falsa partenza di Maurizio Sarri per ora è rimasto deluso. La Lazio sembra avere già l’identità del tecnico toscano e dopo solo due giornate è il miglior attacco della Serie A. Ovviamente si aspettano test ben più probanti, ma la Lazio sembra avere le carte in regola per dire la sua.

ROMA – Come i cugini biancocelesti, anche i giallorossi sembrano già aver assimilato l’identità che José Mourinho ama dare alle sue squadre. Anche la Roma è alla seconda vittoria consecutiva ottenuta con una prova autorevole e mettendo in mostra individualità interessanti. Vale lo stesso discorso fatto per la Lazio, si attendono prove più impegnative, ma la sensazione è che anche la Roma avrà qualcosa da dire in questo campionato di Serie A.

SERIE A, SECONDA GIORNATA: I RIMANDATI

JUVENTUS – I bianconeri, orfani di Cristiano Ronaldo volato verso Manchester, affrontano la prima sosta per le nazionali nel peggiore dei modi. Massimiliano Allegri era sicuramente consapevole che il suo ritorno alla Juventus non sarebbe stato facile, ma forse un solo punto dopo due giornate contro Udinese ed Empoli non se l’aspettava nemmeno lui. Guai a dare per morti i bianconeri e soprattutto il loro allenatore che già in passato ha saputo risorgere da false partenze, ma la sensazione è che questa Juventus sia in grande difficoltà e ci sia tanto da lavorare.

ATALANTA – Dopo la vittoria non brillantissima contro il Torino, l’Atalanta si fa imporre il pareggio da un buon Bologna. La squadra di Gian Piero Gasperini è rodata da anni, ma forse ha ancora bisogno di tempo per carburare a dovere. In vetta alla Serie A sembra si stia già delineando un gruppo con l’intenzione di fare sul serio e perdere contatto fin dalle prime settimane di campionato rischia di diventare molto pericoloso. È ancora ovviamente presto per emettere giudizi, solo le prossime partite ci diranno se i soli due gol nelle prime due giornate sono un semplice appannamento o un sintomo che qualcosa si è inceppato nella macchina nerazzurra.

TORINO – Due sconfitte nelle prime due partite rappresentano un primo campanello d’allarme per un Torino che troppo spesso, negli ultimi anni, ha dato la sensazione di navigare a vista. Tale sensazione è confermata anche dal malessere esternato dal tecnico Ivan Juric riguardo le promesse sul mercato che non sono state rispettate dalla proprietà. Da bocciare, infatti, non è un tecnico che ha dimostrato il suo valore in questi anni e fa il possibile, ma una proprietà che sembra avere poca voglia di investire e ancora meno idee. Servirà un cambio di rotta, anche se forse è tardi per rimediare negli ultimi giorni di mercato. Se non arriveranno svolte, per i tifosi granata si teme che sarà un altro campionato di Serie A all’insegna della sofferenza.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button