Mondo Inter

De Grandis: «Nessuno può dire che l’Inter non sia la più forte in Serie A»

L’Inter alle 18.45 ospita lo Shakhtar Donetsk a San Siro nella sfida valida per la quinta giornata della fase a gironi di Champions League (QUI le ultime). De Grandis – ospite negli studi di Sky Sport 24 -, fa un primo bilancio sul rendimento dei nerazzurri di Inzaghi

SPRAZZI – L’Inter alle 18.45 sfida lo Shakhtar Donetsk con Simone Inzaghi che decide di affidarsi a Edin Dzeko dal 1′: «I centravanti servono sempre però nella sua carriera italiana Dzeko è spesso andato a sprazzi, proprio perché fa un lavoro da regista avanzato. Però, se l’Inter segna con altri giocatori e in diversi modi va bene lo stesso. Poi puoi iniziare con Dzeko e proseguire con Joaquin Correa per andare in contropiede. Dzeko difficilmente segna tutte le settimane».

BILANCIO POSITIVO – L’Inter, con l’eventuale conquista degli ottavi di finale, farebbe un passetto in più rispetto allo scorso anno. De Grandis traccia un primo bilancio: «Con gli ottavi meglio dell’anno scorso? In Europa sì, in campionato sta andando bene ed è cominciata la rincorsa a Milan e Napoli. Sicuramente, tirando una linea, il primo bilancio è positivo anche perché ha perso Romelu Lukaku e Achraf Hakimi e non è che ne senta la mancanza. Ovviamente ha perso due fuoriclasse. L’Inter, se non è la più forte del campionato, nessuno può dire nemmeno il contrario perché poteva vincere con tutti quest’anno. Ha un rendimento buono e un livello di gioco estetico migliore dell’anno scorso. Questo non vuol dire essere più forte, ma sicuramente è più divertente da vedere. Quindi sicuramente il voto è alto, qualche volta si perde un pochino dopo i cambi».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button