Mondo Inter

Condò: “Inter, dove sarebbe con una striscia positiva? Ora lo sappiamo”

Con la vittoria sulla SPAL, l’Inter sale al secondo posto portandosi a -6 dalla Juventus. Una situazione che porta qualche rimpianto ad Antonio Conte, secondo Paolo Condò. Ecco le sue dichiarazioni a “Sky Sport”.

SENNO DI POI – L’Inter si riavvicina alla Juventus, dopo aver dilapidato diversi punti per strada. Un distacco di 6 punti a 5 giornate dalla fine impone di non accantonare sogni di gloria. Tuttavia fa sorgere diversi rimpianti, soprattutto in seguito ai pareggi contro Sassuolo e Verona, e alla sconfitta col Bologna. Secondo Paolo Condò, i nerazzurri hanno il dovere di credere nell’aggancio, sebbene la Juventus capolista sia fautrice del proprio destino. Ora gli uomini di Antonio Conte dovranno giocare un importante match a Roma contro i giallorossi. Il primo tassello per tentare un rush finale. Ecco le sue dichiarazioni dopo la vittoria sulla SPAL: «Conte ha ragione, è tutto in mano alla Juventus. però intanto comincia a vincere a Roma per mettergli pressione. Voi vi ricordate cosa dicemmo il giorno della ripartenza? C’era Inter-Sampdoria, il recupero. Dicemmo che l’Inter aveva una striscia di 8 partite contro avversarie abbordabili. Dicemmo: se l’Inter facesse il pieno, chissà osa succederebbe. Adesso lo sappiamo: sarebbe in testa al campionato, con un punto di vantaggio sulla Juventus. Chiaro che qualche rimpianto c’è».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button