Collovati: “Conte, presa di posizione esagerata. Inter, i rincalzi artefici”

Articolo di
24 Dicembre 2019, 22:27
Fulvio Collovati Fulvio Collovati
Condividi questo articolo

Collovati sostiene che la rosa dell’Inter sia di gran lunga migliore rispetto a quello che si dice. L’ex difensore nerazzurro, ospite di “Calcio Totale” su Rai Sport +, celebra il ruolo dei cosiddetti comprimari della rosa di Conte.

MOMENTO OK – Questa l’analisi di Fulvio Collovati: «Tutto viaggia a meraviglia nell’Inter. Io la penso che un po’ tutti si stanno facendo un po’ influenzare. È vero che la rosa dell’Inter è ristretta rispetto alla Juventus, però andiamo a vedere gli artefici delle ultime partie chi sono. Borja Valero, che era sempre stato in panchina, questo ragazzo di diciassette anni Sebastiano Esposito che si fa trovare pronto, per non parlare di Roberto Gagliardini. Alla fine ti rendi conto che anche i cosiddetti rincalzi diventano utili. Allora mi è sembrata molto esagerata, e abbastanza pianificata, questa presa di posizione da parte di Antonio Conte. Ripeto: L’Inter ha bisogno di un paio di giocatori, uno in attacco perché non può pensare di andare avanti tutti il girone di ritorno con uno di diciassete anni, anche a centrocampo se vuoi pensare allo scudetto. Però i rincalzi, nonostante le parole di Conte, hanno dato il loro contributo. Se non arrivava Nicolò Barella ti tenevi Radja Nainggolan, che in quel momento lì non aeva sposato il progetto di Conte».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE