Mondo Inter

Cesari: “Inter-Milan? Mariani su Kessié peggio di Orsato con Pjanic!”

Cesari fa la moviola del derby Inter-Milan e boccia l’arbitro Mariani. Nel corso di “Pressing Serie A” su Italia 1 è tornato sulle decisioni della stracittadina di sabato, trovando errori non solo sul mancato rosso a Kessié.

LA VALUTAZIONEGraziano Cesari trova i primi episodi da moviola di Inter-Milan: «Non è stato convincente Maurizio Mariani. I derby sono sempre partite molto tirate, ma lui non è mai sul pezzo. Al 35′ ha cominciato a scatenare le proteste dei giocatori in campo e delle panchine, con un fallo non visto di Simon Kjaer su Lautaro Martinez. C’è una trattenuta, Kjaer continua a tenere il braccio attorno al corpo di Lautaro Martinez. Qui l’arbitro perde di credibilità. Due minuti dopo, sulla corsa fra Theo Hernandez e Romelu Lukaku, nessun tipo di provvedimento: fa proseguire, inevitabilmente sia Antonio Conte sia Stefano Pioli protestano. Qui secondo me il primo fallo è di Lukaku, però sono episodi significativi per il resto della partita».

ABBAGLIO CLAMOROSO – L’errore più grave di Inter-Milan è che manca un’espulsione, e ovviamente Cesari non la nasconde: «Al 46′ del primo tempo c’è un intervento di Franck Kessié su Nicolò Barella, scomposto. Cerca la ripartenza, l’intervento da dietro è punibile sicuramente col cartellino giallo. Anche in questo caso Mariani tarda a estrarre il cartellino giallo: questi sono falli da sanzionare subito. Poi al 57′ c’è un fallo molto molto brutto di Kessié, nettamente in ritardo: Mariani non fischia mai. Non tocca mai il pallone, va direttamente sulla caviglia. Abbiamo criticato molto Daniele Orsato per il mancato giallo a Miralem Pjanic, ma tendenzialmente questo è molto peggio».

RIGORE SÌ O NO? – Cesari completa la moviola di Inter-Milan: «Al 73′, su incursione di Lukaku, a contatto con Gianluigi Donnarumma cade e Mariani fischia immediatamente il rigore. Se il VAR avesse rivisto questo episodio probabilmente avrebbe confermato la decisione di Mariani, perché il corpo di Donnarumma va a travolgere il piede sinistro di Lukaku. Massimiliano Irrati, al VAR, decide che c’è fuorigioco. Il pallone schizza su Kjaer e va verso Lukaku, c’è un’altra azione ma non è una giocata: è un rimpallo. Perché Lukaku diventa punibile? Perché fa interferenza, va verso il pallone nonostante il secondo tocco di Kjaer. Tutto questo è molto complesso, Lukaku si sposta dalla sua posizione di fuorigioco per andare a giocare il pallone. Il tocco di Christian Eriksen non tocca, perché la valutazione sulla giocata non si fa sui compagni ma sugli avversari».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh