Mondo Inter

Bergomi: «Un anno tentennai, potevo lasciare l’Inter. Conte eccezionale»

Bergomi ritiene che Conte sia l’uomo in più dell’Inter, distante tredici punti dall’aritmetica certezza della Serie A. Ecco le sue dichiarazioni durante “Sky Calcio Club”, dove svela anche che quando era calciatore un anno ha pensato di cambiare squadra.

IL CAMBIOGiuseppe Bergomi segnala le modifiche di approccio: «L’Inter ha basato molto, da quando ha cambiato dal girone d’andata col Sassuolo, il tenersi più indietro. Ha la possibilità di sfruttare la velocità in ripartenza. Nicolò Barella è stato in diffida per dieci-dodici partite: bravissimo. Ha tante qualità, poi come contro il Cagliari chi salta l’uomo? C’è la velocità di Achraf Hakimi, ma non saltando l’uomo: nell’azione del gol l’uomo più importante è sempre Romelu Lukaku».

RISCHIO ADDIO – Bergomi rivela un retroscena di quando era giocatore dell’Inter: «Io un anno ho tentennato. Poi Osvaldo Bagnoli in dialetto mi ha detto: “Dove vuoi andare”? Ero vicino alla Roma. Lui arrivava dopo Corrado Orrico, con cui non era andata bene».

CRESCITA NETTA – Bergomi torna sulla squadra attuale: «Tante volte mi concentro molto, perché il mio occhio va sulla difesa. Anche quando alleno i ragazzi penso alla difesa. I difensori dell’Inter sono forti, sono bravi. Sanno tutti giocare a calcio, anche lo stesso Milan Skriniar che è quello che ha faticato di più ad adattarsi nella difesa a tre è cresciuto tantissimo. Però non gli devi dare campo: se hai metri alle spalle va in difficoltà. Quando Conte ha capito questo, ha tolto il trequartista che non era funzionale per far giocare le due punte vicine, si è abbassato un po’ e ha rimesso a posto. Però non vuol dire che gioca male. Ci vuole continuità: quando vinci undici partite consecutive nel girone di ritorno hai rimesso a posto le cose».

ALLENATORE DECISIVO – Per Bergomi il segreto sta in panchina: «Io ragiono come Antonio Conte, che dice che sta facendo qualcosa di eccezionale. Penso anche io questo: è una mia idea, non è che cambio. Conte uomo in più? Sì, perché la rosa è forte e tutto quanto ma non è scontato. Non voglio parlare adesso, perché non ha ancora fatto nulla».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh