MatchPrimo Piano

Milan-Inter può essere decisa da chi siede in panchina: ecco tutti i nomi

Milan-Inter deciderà chi può inseguire il sogno scudetto e con che tipo di vantaggio. Le due squadre milanesi attualmente guidano la Serie A con un solo punto di distanza in classifica e oggi pomeriggio potrà cambiare qualcosa. Nel frattempo gli allenatori stanno per consegnare la distinta con le formazioni ufficiali. Ma guai a sottovalutare le due panchine

LA FORZA DELLA PANCHINA – Il Derby di Milano in calendario domenica alle ore 15.00 spiazza un po’ tutti gli appassionati. Più che l’attesa per il pranzo domenicale, sale l’attesa per le formazioni ufficiali. E le formazioni ufficiali, salvo sorprese che avrebbero del clamoroso, saranno quelle ipotizzate da giorni (vedi probabili formazioni di Milan-Inter). Ciò che nessuno dice è l’importanza di chi non verrà scelto per scendere in campo dal 1′. Basti pensare al recente derby di Coppa Italia, deciso al 97′ dalla punizione di un subentrato. Gli allenatori, arrivati alla terza e ultima sfida stagionale, sanno bene su chi puntare e quando. O almeno così credono, avendo curato i dettagli.

DUE NOMI SU TUTTI – In attesa di scoprire le formazioni ufficiali, dando uno sguardo alle probabili panchine, in casa rossonera l’arma in più non può che essere l’ala sinistra che non partirà titolare. Secondo le ultime, Rafael Leao (in favore di Ante Rebic). Lo stesso discorso si può fare per la mezzala sinistra nerazzurra, in questo caso Arturo Vidal (se confermato Christian Eriksen dall’inizio). Saranno queste le pedine su cui Stefano Pioli e Antonio Conte vorranno puntare maggiormente a partita in corso. I cosiddetti “grandi esclusi” del derby. Se servisse l’uomo per chiudere, sbloccare o recuperare la partita, su questi si punterebbe a occhi chiusi. Ecco perché bisogna ancora aspettare un po’, perché le sorprese nei due undici iniziali non possono essere escluse. Senza dimenticare che proprio gli allenatori, titolarissimi della panchina, dovranno fare la differenza con le loro scelte prima e durante la partita. In palio non ci sono solo i tre punti stavolta.

ALTRI PROFILI UTILI – Il Milan ha una batteria di giocatori offensivi in grado di cambiare le sorti di una partita senza prendere il posto del centravanti. Da Brahim Diaz (non al meglio) a Samu Castillejo passando per Jens Hauge, che con la loro freschezza possono creare più problemi a un avversario stanco. L’Inter dalla sua parte avrà principalmente il jolly offensivo Alexis Sanchez, sperando di non dover ricorrere a quello difensivo (Danilo D’Ambrosio). Per il resto, oltre a buttare Andrea Pinamonti nella mischia, l’unica mossa della disperazione può essere rappresentata dal debutto stagionale di Matias Vecino, perché in panchina siederanno solo calciatori con caratteristiche difensive. Anche per questo Conte alla vigilia ha parlato di “tre dubbi” (Ivan Perisic dalla panchina farebbe comodo…). In un derby simile non conta solo chi gioca dall’inizio ma anche – forse soprattutto – chi entra prima della fine. Occhio alle panchine di Milan-Inter, oggi.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh