Stellini: “Conte e Skriniar influenzati. Lautaro Martinez? Anche l’arbitro…”

Articolo di
26 Gennaio 2020, 19:11
Cristian Stellini Cristian Stellini
Condividi questo articolo

Cristian Stellini, vice-allenatore di Antonio Conte all’Inter, dopo il match di San Siro ha parlato della condizione di mister Conte e quella di Milan Skriniar, sottolineando ancora una volta il fattore lucidità e concretezza sotto porta. Di seguito le sue parole ai microfoni di “Dazn”.

LA SITUAZIONECristian Stellini su Dazn parla dell’influenza di mister Antonio Conte e la situazione di Milan Skriniar, chiudendo poi con il discorso lucidità legata a Lautaro Martinez«Umore di Conte? Non ho avuto modo di parlare con il mister (Conte, ndr) perché già a fine primo tempo aveva avuto qualche problema di influenza, così come Skriniar che poi è uscito. Non abbiamo avuto modo di parlare perché poi il mister si è separato da noi perché non stava benissimo, questo è il finale di gara. Anch’io partirei dal finale nostro di gara perché c’è bisogno di mantenere sempre la lucidità, restare concentrati su quello che può accadere in campo perché le partite finiscono al 96′ e giocarci le nostre chance fino all’ultimo secondo. Lautaro Martinez? C’è tempo per parlarne a mente fredda, verrà fatto ma nel finale di gara, e parlo anche da parte dell’arbitro, mi è parsa un po’ nervosa e nevrotica e con l’andare della partita le aspettative si alzano e lui deve mantenere la calma in campo».

SQUADRE A SPECCHIO – Poi Stellini ha continuato parlando della difficoltà riscontrata contro le squadre schierate a specchio: «Pareggio con squadre a specchio? Questo è successo in passato o può succedere quando le squadre ti sorprendono. In questo caso non è così perché abbiamo creato molte occasioni per chiudere la partita. Un motivo lo cercherei nel non aver chiuso prima la partita. Abbiamo alcuni momenti della gara, quando le squadre avversarie si difendono con più uomini in cui si fa fatica a trovare il modo di fare gol, noi lo abbiamo trovato ma non abbiamo concluso bene. Un episodio può cambiare la gara».

POSSESSO CAGLIARI – Stellini chiude parlando dei dati sul possesso palla a favore della squadra avversaria: «Cosa succede nel secondo tempo? Stiamo facendo delle analisi, abbiamo il dovere di lavorare su questo. Però siamo anche un po’ corti a livello di uomini. Sicuramente dobbiamo tenere le partite in pugno, è più facile farlo sul 2 a 0 che sull’1-0».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE