Focus

Stefan Radu all’Inter, duttilità ed esperienza: garantisce Simone Inzaghi

Stefan Radu potrebbe presto diventare un giocatore dell’Inter e trovare posto nella rosa come vice Bastoni. Il difensore mancino sarebbe una richiesta esplicita di Inzaghi che l’ha allenato già alla Lazio. 

VICE BASTONI – L’Inter è a caccia di un vice Alessandro Bastoni. Lo scorso anno la società meneghina aveva puntato forte, anche a livello di ingaggio, su Aleksandar Kolarov. La stagione del serbo, però, è stata ampiamente sotto le aspettative. Sia a livello fisico, con numerosi infortuni, che come prestazioni in campo. Quest’anno si proverà a sostituirlo consegnando a Simone Inzaghi un centrale mancino, abile nella difesa a tre. Con Lorenzo Pirola destinato a rimanere al Monza (come confermato da Adriano Galliani, vedi dichiarazioni),l’Inter potrebbe puntare su un nome di sicuro affidamento. Uno che Inzaghi conosce bene: Stefan Radu.

JOLLY RADU – Tra i nomi che circolano, quello di Radu sembra il più vicino all’Inter nelle ultime ore (vedi articolo). Un fedelissimo del neo tecnico nerazzurro che lo ha già allenato alla Lazio. Il difensore romeno è arrivato a Roma nel 2008 e ha collezionato oltre 400 partite con la maglia biancoceleste. Dotato di grande duttilità, ha giocato sia terzino sinistro che difensore centrale. Fino a trovare la sua collocazione come centrale di sinistra nella linea a tre di mister Inzaghi. La sua esperienza potrebbe rivelarsi utile in una stagione lunga e impegnativa come quella che attende i nerazzurri. Classe 1986, Radu nell’ultima stagione è sceso in campo 31 volte in Serie A e 2 volte in Champions League. A dimostrazione di un fisico ancora integro nonostante l’età. Anche 3 assist a referto per lui in campionato. È in scadenza al 30 giugno 2021, quindi si tratterebbe di un affare a parametro zero che l’Inter sta veramente pensando di fare. Ed è una possibilità che a Inzaghi non dispiace affatto.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button