Focus

Non solo sitcom: dove giocherebbe Cassano nel 3-5-2 dell’Inter di Conte?

Cassano e Conte sono diventati i protagonisti di una sitcom Made in Puglia in cui il barese funge da autore e regista, invece il leccese è il co-protagonista inconsapevole. E l’Inter non c’entra assolutamente nulla ma è il mezzo utilizzato a mo’ di megafono per animare le puntate

CASSANATA 2.0 – Nell’ultimo periodo l’appuntamento fisso con i pensieri di Antonio Cassano sull’Inter di Antonio Conte, grazie alle dirette Twitch della “Bobo TV” ideata dall’amico Christian Vieri, sta diventando un continuo tasto replay su cose già dette e ridette. Basta fare una ricerca e confrontare i contenuti dell’ultima puntata (vedi dichiarazioni) a quelli delle precedenti, fino ad arrivare alla prima. Pensieri in libertà, triti e ritriti, senza neanche aver bisogno di vedere le partite dell’Inter di Conte, come specificato dallo stesso Cassano. È forse il format ideale per parlare di calcio nel 2021? Sicuramente lo è per chi ha deciso di combattere una battaglia più mediatica che estetica senza via di uscita. Una “cassanata” 2.0 in versione audiovisiva.

MONDI PARALLELI – Chiarito il contesto, va contestualizzato anche cosa c’è alla base dell’opinione negativa dell’ex numero 99 interista nei confronti dell’attuale tecnico nerazzurro. Il problema “personale” che ha Cassano con Conte non ha nulla a che fare con i risultati dell’Inter, figuriamoci con il suo gioco. Bisogna tornare a circa dieci anni fa, quando il Cassano interista attacca il Conte juventino, che risponde dandogli del “quaquaraquà” dopo aver incassato il commento sui “calciatori-soldatini” al suo servizio. Poteva finire lì, invece a ciò va aggiunto l’addio di Cassano alla Nazionale Italiana dopo l’annuncio di Conte come nuovo CT azzurro. I due pugliesi, quindi, da anni vivono in due mondi paralleli che non potranno mai incontrarsi.

SITCOM PUGLIESE – Cosa più importante, non c’entra il gusto calcistico. Le critiche arrivano anche facendo calcio champagne. L’antipatia dell’ex attaccante barese nei confronti dell’allenatore leccese è una di quelle situazioni da lasciare lì, senza darle troppa importanza. Cassano può dire qualsiasi cosa, tanto a Conte non interessa. E le sue opinioni, personalissime, devono restare tali. Non sono verità oggettive ma nemmeno pareri soggettivi super partes. Di contro, Conte non può certo dirsi fan numero uno del talento – genio e sregolatezza – di Bari Vecchia. Probabilmente, per rendere più interessante il suo sfogatoio, Cassano dovrebbe esprimersi esclusivamente in dialetto barese. E Conte, una volta interpellato sulla questione, potrebbe chiudere il palinsesto della sitcom “Antonio vs. Antonio” utilizzando un’espressione in dialetto leccese. Trash nel trash per la puntata conclusiva, con Vieri a fare da moderatore web.

SISTEMA CONTIANO – Ah, per rispondere alla domanda del titolo: non giocherebbe, semplice. Siederebbe in panchina, forse. Ma non come allenatore né come leader silenzioso. Dal punto di vista tattico, Cassano sarebbe incollocabile nel 3-5-2 contiano. Tecnicamente sarebbe un profilo adattabile come regista avanzato stile Alexis Sanchez, dato che il lavoro sporco che fa Lautaro Martinez da seconda punta non lo farebbe mai. E nello spogliatoio farebbe più danni che altro. Ma è una domanda a cui non serve rispondere: oggi Cassano sta bene a chiacchierare liberamente alla “Bobo TV” e Conte a fare il suo gioco vincente sulla panchina dell’Inter. In attesa della prossima – ripetitiva – puntata già vista. Che alleggerisce senza portare contenuti nuovi.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh