FocusPrimo Piano

Inter, iniziata l’era mai(n) sponsor: filtra di tutto, ma ora serve solo pazienza

Inter, quale azienda prenderà il posto di Pirelli? Oggi nessuno sa rispondere a questa domanda, ma tutti provano a farlo. Smentendo una notizia data 24 ore prima o preparando la versione opposta a 48 ore di distanza. Intanto in casa nerazzurra si è preso tempo extra per non sbagliare la sponsorship principale del nuovo corso, quindi nulla di nuovo (ma strano sì)

TEMPISTICHE ALLUNGATE – Salutato lo storico main sponsor Pirelli (vedi editoriale), l’Inter non ha ancora annunciato il sostituto sulle sue maglie da gioco. Le tempistiche in realtà sono rispettate, finora. Lo stesso Club a fine maggio ha annunciato la dilatazione dei tempi, intorno ai due mesi, prima di comunicare la scelta fatta (vedi articolo). Non c’è una scadenza fissata, se non ovviamente quella dell’inizio ufficiale della stagione sportiva (dopo metà agosto, ndr). Ma si cercherà di annunciare il nuovo main sponsor prima di partire in tournée negli Stati Uniti d’America. Quindi, entro fine luglio (vedi appuntamento). Le previsioni fatte in vista della presentazione delle nuove maglie da gioco – orientativamente entro metà luglio – sono fin troppo ottimistiche ma non del tutto errate. Se l’Inter presenta il nuovo kit home con lo scudetto cucito sul petto, com’è pensabile che non ci sia anche il logo del nuovo sponsor ufficiale stampato sulla parte frontale? Al contrario, non sarà un problema scendere in campo nelle prime amichevoli “casalinghe” con la maglia di allenamento. È già successo, a prescindere dallo sponsor. Sarebbe preoccupante non averlo nelle uscite (commerciali…) successive, ovvio.

DALL’ASIA AGLI USA – Tra la tournée statunitense e il nuovo partner finanziario Oaktree Capital made in USA è facile pensare che anche il nuovo main sponsor arrivi dal Paese a stelle e strisce. Sarà così? Ciò che filtra – e filtra davvero troppo – va in quella direzione. L’attendibilità delle notizie, invece, non può dirsi tale. Da mesi sull’Inter si dice di tutto e il contrario di tutto. La bufala continua sul nuovo main sponsor plurimilionario in arrivo dall’Asia al posto di Pirelli (vedi articolo) va avanti. Cambia solo il continente. Nelle prossime settimane finalmente verrà fatta luce sul nuovo sponsor ufficiale dell’Inter. Può essere americano, può essere asiatico, può essere qualsiasi. Anche perché, oltre al main sponsor nella parte frontale al posto di Pirelli, verrà annunciato anche il back jersey sponsor nella parte posteriore al posto di Driver. E potrebbero essere due aziende che cooperano. Motivo per cui bisogna pazientare. Sulla maglia nerazzurra potrebbe esserci l’asiatico Hisense – via Suning – dopo la fine di Euro 2020, così come potrebbe esserci il logo di un’azienda americana vicina a Oaktree. E Lenovo dietro, senza conflitti d’interesse. Ipotesi. Filtra di tutto, davvero. L’unica certezza è che oggi inizia l’era del sponsor ufficiale post-Pirelli senza sponsor ufficiale. Mai(n) sponsor dopo una continuità di 26 anni.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button